“Da sentieri di luce a sentieri di pace nel giorno della Festa della Mamma 2022”

Quale migliore scatto fotografico di questo per comunicare l’evento dell’8 maggio a Bivongi? Una grande immagine della Madonna con il bambino in braccio ed i simboli più significativi alle spalle del tavolo di presidenza.

Una domenica in oratorio… nella condivisione… per la Festa della Mamma  tra testimonianze e speranze:

La maternità rigeneratrice del tessuto sociale

Nella sala dell’ oratorio Mamma nostra di Bivongi con il sottofondo del  vociare dei bambini c’era una presenza davvero articolata            :
Decine i disegni esposti ,elaborati dai bambini ucraini ed italiani sulla pace e sul  paesaggio accomunati dal simbolo dell’arcobaleno, in omaggio alle mamme (i lavori nell’ultimo mese sono stati  coordinati nelle scuole dalle sezioni Fidapa di Soverato ,di Maida, di Trebisacce, di Tropea, di Lamezia Terme, dalla Biblioteca Comunale Luis Scalese di Serrastretta ,dalla comunità slow food di Pazzano per l’ ecologia integrale,

dall’opera Salesiana di Soverato.

Presenti: Slow food Soverato Versante Jonico, la comunità Slow Food di Pazzano per l’ecologia integrale, le sezioni Fidapa BPW di Soverato e di Maida (con Simona Scicchitano ). Abbiamo avuto i saluti in diretta delle presidenti nazionali (Fiammetta Perrone della Fidapa e Roberta Billitteri di Slow food,) che hanno potuto parlare delle due associazioni e degli obiettivi (dal valore della maternità, alla differenza di genere, alle donne protagoniste del futuro, alla necessità della sovranità alimentare e della biodiversità, tutti temi di pace in quest’ epoca di conflitti nel mondo) .

A seguire l’omaggio delle azalee alle mamme Ucraine presenti che si sono collegate in diretta con altre mamme in Ucraina, con la presenza gioiosa dei bambini dell ‘ oratorio, l’accoglienza delle associazioni locali(“ricomincio da me” con  Teresa Verdiglione  che ha distribuito con il pane ‘e maiu con i fiori di sambuco ed il centro anziani con gli amaretti preparati per questa festa). Fondamentali l’accoglienza e l’intervento di don Enzo Chiodo (che ci aveva anche ospitato la mattina al Santuario di Montestella) e delle Amministrazioni Comunali di Pazzano (sindaco Franco Valenti) e di Bivongi (assessore Giorgio Metastasio).
Questa la riflessione finale di don Enzo Chiodo   :

“La Vergine della Stella illumini il cammino di ogni famiglia provata e risvegli la gioia della vita”.

Per ascoltare e vedere l ‘evento basta collegarsi alla pagina FB di Tele Montestella che come sempre con Antonio Russo e Maria Pia Russo   si è impegnata alla grande per la riuscita della diretta. I disegni dei bambini sono visibili su you tube.

Come concordato con la presidente Fiammetta Perrone organizzeremo un altro appuntamento di riflessione da condividere ancora con le sezioni Fidapa e con le associazioni.

Si è conclusa così la sesta edizione di Saxa Herbae Flores Astra con il tradizionale sguardo alla natura e con l’arcobaleno presente in sala ed in tutti i disegni nel segno della pace.

Marisa Raffaela Gigliotti, presidente sezione Fidapa di Soverato- responsabile delle comunità Slow Food della Calabria.