Dalla Calabria a Torino con 1,5 milioni di euro nascosti nel tir, due calabresi arrestati

Circa 1,5 milioni di euro, accuratamente nascosti sotto un tir proveniente da Gioia Tauro e diretto a Torino, sono stati sequestrati dalla Polizia Stradale di Nola (Napoli) durante un controllo sull’A30.

Gli agenti hanno fermato il tir nell’area di servizio “Tre Ponti Est”, nel comune di San Vitaliano: a bordo c’erano due italiani, uno dei quali con precedenti per possesso di droga a fini di spaccio. Nel tir non c’era alcun carico, circostanza ritenuta sospetta dagli agenti i quali, grazie a un’ispezione più accurata in un’officina, hanno scoperto che sotto il pianale, fissata con dei bulloni, c’era una cassa metallica contenente il denaro.

Al termine della perquisizione i due uomini hanno tentato di scappare ingaggiando una colluttazione con gli agenti che li hanno bloccati.

S. R., 36 anni (incensurato) e F. A. 48 anni (pluripregiudicato), entrambi di origini calabresi, sono stati arrestati per ricettazione, resistenza, oltraggio, lesioni personali e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

I poliziotti sono stati refertati con una prognosi di 5 e 2 giorni. Da un conteggio è risultato che mancavano 2300 euro a un milione e mezzo di euro: le banconote (da 50, 20, 10 e 5 euro) erano sistemate in 28 pacchetti sigillati. Sequestrati anche un coltello, 7 telefoni e un tablet.