Danneggiò opere d’arte nel centro di Catanzaro, 29enne denunciato

È stato denunciato all’Autorità Giudiziaria il 29enne che una notte dello scorso settembre si è reso responsabile del reato di danneggiamento aggravato nel centro di Catanzaro.

Le pattuglie della Volante quella notte hanno notato che 2 delle opere del Museo all’aperto, denominato “Arte e Città”, consistente in una pluralità di opere posizionate nel centro cittadino, erano state abbattute, con l’intero basamento, e giacevano al suolo. In particolare, risultavano riverse al suolo le statue posizionate in piazza Roma ed a Bellavista.

A seguito dell’attività svolta dagli Agenti della Squadra Volante, anche attraverso l’acquisizione di immagini di sistemi di videosorveglianza ubicati nel centro storico, i fatti sono stati oggetto di ricostruzione investigativa, al termine della quale l’atto criminoso è stato attribuito ad un unico soggetto, che ha operato da solo.

Si tratta di un catanzarese di 29enne, già noto alle Forze dell’Ordine, che i poliziotti della Squadra Volante hanno riconosciuto nelle immagini che lo ritraevano mentre, appunto, abbatteva le statue.

Considerata la modalità delle azioni e la personalità del soggetto, si ritiene che gli atti possano essere qualificati come gesti di mero vandalismo, visto peraltro che il giovane, in entrambi i casi, buttate, non senza fatica, le statue al suolo, ha manifestato un gesto di esultanza, quasi fosse al termine di un combattimento, tra lui e le statue stesse.