Davoli – Rinvenuto un arsenale nell’abitazione di un 61enne, arrestato

Nel pomeriggio di martedì, i Carabinieri della stazione di Davoli hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, R.S., 61enne di San Sostene, poiché ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi e munizioni. In particolare, i militari, nel corso di un mirato servizio perlustrativo, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo a Davoli al fine di eseguire una perquisizione domiciliare. Giunti sul posto, dopo una prima ricognizione eseguita all’esterno della struttura, i militari hanno immediatamente rinvenuto una cartuccia calibro 7,65 esplosa, confermando così che i sospetti erano fondati. Successivamente, infatti, le accurate attività di ricerca, estese ad ogni angolo dell’abitazione, hanno dato esito positivo, in quanto, all’interno dei cassetti della camera da letto, è stato rinvenuto una pistola “Walther” calibro 7,65, con matricola punzonata; una pistola revolver “Volcanic” calibro 6 priva di matricola; una pistola a salve “Bruni” calibro 8; due caricatori e munizioni di vario calibro.

Il materiale è stato sottoposto a sequestro e custodito presso il reparto operante, in attesa di essere inviato al R.I.S. di Messina per verificare l’eventuale compatibilità con eventi delittuosi verificatisi in zona. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, in attesa dell’udienza di convalida.