Detenzione di stupefacenti, due arresti dei carabinieri

Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dai Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati attinenti gli stupefacenti e il controllo degli esercizi pubblici per la verifica della corretta applicazione della normativa di settore. In tale ambito, i carabinieri della Compagnia di Locri, nella giornata di ieri, hanno eseguito controlli amministrativi, perquisizioni personali e domiciliari al fine di contrastare la recrudescenza della citata fenomenologia criminale, focalizzando la loro azione nei comuni ricadenti nella vallata del Condojanni.

A Sant’Ilario dello Jonio, i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto Rocco Musolino, 41enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione a un ordine di espiazione pena emesso dalla Procura generale della repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. L’uomo, riconosciuto colpevole di detenzione di stupefacenti, è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione dove dovrà scontare la pena residua di 4 mesi e 27 giorni di reclusione.

Leonardo Musolino, 36enne anch’egli del posto, già noto alle forze dell’ordine è finito agli arresti, in esecuzione di un provvedimento di pene concorrenti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri. L’uomo, riconosciuto colpevole di detenzione di stupefacenti, insolvenza fraudolenta, ricettazione, truffa e violazioni penali del codice della strada, è stato associato presso la casa circondariale di Locri dove dovrà scontare la pena complessiva di 3 anni e 11 mesi di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.