Dichiarazione del neo consigliere provinciale, Davide Zicchinella

Davide ZicchinellaDallo scorso 7 luglio, giorno in cui il Consiglio Provinciale ha ufficialmente preso atto della decadenza del consigliere Vittorio Paola, Davide Zicchinella è a tutti gli effetti componente dell’ Amministrazione Provinciale di Catanzaro. Zicchinella, sindaco di Sellia al secondo mandato, si era candidato alle elezioni provinciali di secondo livello dello scorso 12 ottobre nella lista “Aggregazione Democratica” che aveva in Enzo Bruno il candidato a presidente. Pur risultando il candidato a consigliere più votato in termini assoluti fra tutti i candidati, per pochissimi decimali di voto, dopo il calcolo della ponderazione dei voti di preferenza, rimaneva fuori dal Consiglio Provinciale. La mancata rielezione del consigliere comunale di Lamezia Terme Vittorio Paola nelle recenti elezioni amministrative della città della piana, condizione necessaria per conservare anche la carica di consigliere provinciale, ha ora aperto le porte di “Palazzo di Vetro” al Sindaco di Sellia. “Quando presi la decisione di candidarmi a consigliere provinciale sapevo benissimo che sarebbe stata una sfida molto difficile – afferma Zicchinella -. Essendo sindaco di un paese piccolo partivo da una base elettorale molto bassa, e in più nella mia lista c’erano candidati, sindaci di paesi molto più grandi (e con peso di voto più del doppio di Sellia) o consiglieri comunali delle due grandi città (Lamezia e Catanzaro) che oggettivamente avevano i favori del pronostico. Malgrado le difficoltà di partenza avere sfiorato l’elezione ed essere comunque stato il candidato consigliere che di gran lunga aveva ricevuto il maggior numero di preferenze, era stato già motivo di grande soddisfazione personale. L’obiettivo principale per me era quello di dare un bel contributo all’elezione a presidente di Enzo Bruno. Il fatto che adesso io stesso sarò parte integrante dell’Amministrazione Provinciale, ovviamente, aggiunge altri evidenti motivi di soddisfazione. Il fatto che la mia elezione è stata possibile grazie al voto di colleghi sindaci, assessori e consiglieri comunali di tantissimi piccoli e medio-piccoli paesi della provincia, traccia di fatto il percorso politico-amministrativo che dovrà caratterizzare il mio mandato di consigliere provinciale: essere al servizio di queste comunità, che poi rappresentano i due terzi dei comuni catanzaresi. Da sindaco, ovviamente, dovrò privilegiare il dialogo con tutti e 80 i primi cittadini del catanzarese che, come lo stesso legislatore ha opportunamente previsto, concorrono al governo di quella che da Provincia si spera avrà presto dal Governo Nazionale le opportune risorse per diventare Aria Vasta ed occuparsi di viabilità, trasporti, ambiente ed edilizia scolastica – dice ancora il neo consigliere provinciale -. Sono certo che insieme all’infaticabile presidente Enzo Bruno che grazie al suo impegno ed alla sua passione sta facendo si che la nostra provincia sia fra le più operose ed apprezzate d’Italia, ed ai colleghi consiglieri, daremo tutti un grande contributo per la crescita dei nostri territori, dalla città capoluogo a quella di Lamezia, dai comuni costieri ai piccoli centri collinari e montani. Attraverso una grande sinergia col governo regionale e nazionale, passando per un certosino lavoro di raccordo con le amministrazioni comunali, come amministrazione provinciale dobbiamo essere sempre più capaci di diventare promotori di grandi progetti strategici nel campo della viabilità e dei trasporti, della difesa del suolo e dell’ambiente, dello sviluppo della fibra ottica e dell’edilizia scolastica, ma anche su temi altrettanto importanti come turismo, distretti produttivi, tutela della salute, cultura e politiche sociali, contribuendo a veicolare su macroprogetti di interesse intercomunale le ingenti risorse che dall’Europa attraverso la Regione saranno investite grazie alla nuova programmazione comunitaria. È con la passione e l’entusiasmo di sempre – conclude Zicchinella -, come credo traspaia dalle mie parole, che dunque mi accingo a vivere questa nuova avventura politico-amministrativa”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.