Dicono di avere funghi nel bagagliaio ma carabinieri trovano 9 kg di marijuana, arrestati

Ancora marijuana, ancora un intervento dei Carabinieri a San Luca. I militari della stazione stanno conducendo una vera e propria lotta alla coltivazione e alla produzione di stupefacenti. E dopo le piantagioni trovate nei giorni scorsi, ieri notte hanno arrestato tre persone in possesso di ben nove chili di marijuana.

Ieri pomeriggio i Carabinieri sono usciti di pattuglia per le vie di San Luca. Sono poi saliti verso la montagna e lì, in quei tornanti, hanno visto due auto scendere verso il paese, quasi come se fosse una specie di staffetta. Insospettiti, i Carabinieri hanno fatto inversione e, dopo aver raggiunto le due macchine, hanno controllato i loro bagagliai.

Secondo gli occupanti, all’interno avrebbero dovuto esserci dei funghi. E invece, in uno di questi c’erano nove chili di marijuana, già essiccata. Inoltre, su entrambe le auto, i militari hanno trovato delle ricetrasmittenti, probabilmente utilizzate dai tre uomini per comunicare tra loro durante il viaggio. Sono quindi finiti in manette i tre sanluchesi, rispettivamente di 53, 32 e 27 anni.

Dovranno ora rispondere, di fronte al Tribunale di Locri, del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Due di loro sono stati portati agli arresti domiciliari; il terzo, invece, avendo già precedenti, è finito dritto in carcere.