Distribuiti agli anziani oltre 300 cesti-spesa dal Comune di Soverato

“Qualche giorno fa il Primo Ministro Inglese, rivolgendosi ai suoi connazionali, ha affermato che “dovevano prepararsi a perdere i loro cari”, riferendosi principalmente ai più ANZIANI. Una frase che mi ha lasciato perplesso per il cinismo e la mancanza di umanità”.

“Per contro, in Africa, un detto popolare spiega come OGNI ANZIANO CHE MUORE E’ UNA BIBLIOTECA CHE BRUCIA. Sono perfettamente d’accordo con quest’ultimo!
I nostri anziani, i nostri nonni, sono un patrimonio, sono la nostra identità e la nostra saggezza”.

“Per questo motivo, come Comune abbiamo deciso di attivarci per l’acquisto di più di 300 cesti-spesa con beni importanti di prima necessità come latte, biscotti, frutta etc. Li abbiamo distribuiti nella giornata di oggi ai nostri concittadini con più di 85 anni, con l’aiuto come sempre prezioso delle nostre associazioni di Protezione Civile”.

“E’ solo un piccolo pensiero che intende però dimostrare come gli anziani siano, per la nostra Comunità, indispensabili e soprattutto, in questo momento, dobbiamo prenderci cura di loro, perché NON DEVONO MAI SENTIRSI SOLI, MAI”!! Così il sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, sul social Facebook.