Domenico Scola vince la Cronoreventino

A conclusione di una giornata di sport bella ma particolarmente impegnativa, a salire sul gradino più alto del podio della cronoscalata del Reventino è stato il cosentino Domenico Scola su Osella FA 30 Zytek gommata Avon, abile, in grande rimonta nella seconda salita, a coprire il percorso in 2’51”10. La corsa, divenuta imprevedibile condizionata da una pioggia arrivata sul finire della prima manche di gara e persistente per buona parte della seconda, ha portato sul podio il sardo Omar Magliona su Norma M20 FC Zytek gommata Pirelli seguito dal trentino Christian Merli su Osella FA 30 EVO Fortech gommata Avon succube quest’ultimo, di una penalità di 10 secondi inflittagli per un’incongruenza alla prima partenza. Se gara 2 è stata positivamente decisiva per i componenti il podio, meno fortuna ha portato ad Achille Lombardi detentore del miglior tempo assoluto della prima manche e costretto successivamente al ritiro per una leggera toccata.

La classifica finale registra al quarto posto Luca Ligato su Osella PA 21 EVO Honda ed al quinto Lucio Peruggini su una spettacolare Ferrari 458 GT3. Sesto e settimo posto portano la firma di due protagonisti indiscussi del CIVM degli ultimi anni, Marco Iacoangeli all’esordio con la sua nuova BMW Z4 ed il pesarese portacolori della Speed Motor Marco Sbrollini con una Lancia Delta Evo forte di una trazione integrale capace di grandi numeri sui tornanti bagnati alle porte di Platania. Trasferta calabrese negativa invece per Ignazio Cannavò su Lamborghini Gallardo afflitto da noie di alimentazione nelle prove e poi fermo nella seconda salita di gara. Spettacolo a parte quelle offerto dalle bicilindriche dove il catanzarese Antonio Ferraggina della scuderia New Generation ha vinto in una categoria particolarmente combattuta. Davvero tante le performances della giornata degne di nota, tra le altre quella di Vitantonio Micoli su Renault 5 GT Turbo e quella di Domenico Chirico su Peugeot 106. Archiviata una Salita del Reventino caratterizzata da molteplici colpi di scena i protagonisti guardano alla terza domenica di Maggio quando toccherà alla ventisettesima edizione della Sarnano-Sassotetto mettere in luce i veri favoriti di un campionato 2017 preannunciatosi già dalle prime battute, entusiasmante quanto imprevedibile.

Massimiliano Giorla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.