Drone resta impigliato nei cavi dell’alta tensione, recuperato e sequestrato

Particolare intervento questa mattina per i vigili del fuoco del Comando di Catanzaro, distaccamento di Lamezia che hanno dovuto recuperare un drone in prossimità dell’autostrada del Mediterraneo direzione nord al km 315 nel comune di Gizzeria.

Il velivolo radiocomandato, di proprietà di un privato cittadino che ne avrebbe perso il controlo, è andato a impigliarsi tra i cavi della rete elettrica dell’alta tensione. I vigili del fuoco giunti sul posto con ausilio di autoscala hanno richiesto intervento dei tecnici Enel per la disattivazione della linea. Inoltre, per consentire le operazioni di recupero si è reso necessario deviare il transito dei mezzi su unica corsia, con conseguente disagio per la viabilità, permettendo così il posizionamento dei mezzi di soccorso.

Il drone recuperato è stato consegnato alla polizia stradale che ha proceduto al sequestro in quanto il proprietario era sprovvisto di regolare brevetto di abilitazione all’utilizzo per come stabilito dalle normative vigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.