Due artisti calabresi tra i 10 giovani talenti scelti per “La Banda del Sud”


Dieci talenti del Sud a comporre un’unica orchestra di musica popolare, ‘La banda del Sud’: questo l’obiettivo alla base del progetto speciale del Ministero della Cultura ideato e prodotto da La Bazzarra, direttore artistico Gigi De Luca e direttore musicale e il compositore Mario Crispi.

Tra i ragazzi provenienti dalle sei regioni del Sud Italia (Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna) anche due talenti della nostra terra inseriti nel progetto grazie alla collaborazione con Calabria Sona. Sono stati inseriti infatti dal direttore artistico nell’ensemble Emy Vaccari e Oreste Forestieri.

Emy Vaccari originaria di Sant’Agata d’Esaro, danzatrice, tamburellista e cuore pulsante del gruppo “le muse del mediterraneo” è molto conosciuta in Calabria per le sue tante attività sulle danze coreutiche e sulla ricerca popolare. Collabora ormai da anni con Calabria Sona in tutti i suoi progetti e fa parte anche della Calabria Orchestra diretta da Checco Pallone. Attenta divulgatrice e insegnante di danza in varie sedi calabresi ha lanciato il suo progetto “About Tarantella” che la vede spesso protagonista specialmente in attività con i bambini. 

Oreste Forestieri originario di Santa Domenica Talao, protagonista del gruppo storico “Nagrù” è un Polistrumentista, suona flauti e strumenti ad ancia, tamburi a cornice e strumenti a plettro del Mediterraneo. Con i suoi strumenti ha accompagnato artisti come Otello Profazio, La Calabria Orchestra, Ciccio Nucera, Tonino Carotone, Raiz, Tony Mc Manus, Mariano Caiano, Fabio Curto ed altri. Ha suonato con diverse ensemble e orchestre in importanti rassegne e Festival di World Music in Italia, Germania, Inghilterra, Francia, Belgio, Turchia, Grecia, Romania, Marocco, Argentina e Brasile. Oggi è impegnato in prima linea con il progetto FOLKATOMIK prodotto da Italysona e CalabriaSona.

I giovani musicisti coinvolti si esibiranno sul palco del Teatro Nuovo di Napoli  venerdì 23 dicembre, dalle ore 21. Il concerto rappresenterà la finalizzazione della residenza artistica che impegna in questi giorni i musicisti a Torre del Greco, fino al 23 dicembre, sotto l’egida di un festival storico come Ethnos (dal 1995 a Napoli e nei comuni vesuviani) con la sua sezione Ethnos Gener/Azioni divenuta osservatorio giovanile. Si esibiranno Raffaele Califano, Marcello De Carolis, Peppo Grassi, Oreste Forestieri, Eufemia Mascolo, Michele Piccione, Hiram Salzano, Antonio Smiriglia, Pier Paolo Vacca ed Emy Vaccari. “La Banda del Sud, premiato come progetto speciale del 2022 dal Ministero della Cultura, testimonia l’intento di sviluppare azioni professionali di internazionalizzazione della musica del Sud Italia, portandola in giro per il mondo e costruendo per il futuro ponti culturali con il Mediterraneo” spiega Gigi Di Luca.

Questa collaborazione rappresenta uno degli obiettivi strategici di Calabria Sona e cioè quello di valorizzare e promuovere i nostri giovani e preparati artisti coinvolgendoli in progetti Nazionali ed internazionali al fine di accrescerne le esperienze e i contatti con colleghi provenienti da ogni dove e inseriti in contesti di altissimo livello. Questo ovviamente è possibile grazie a continui interscambi e interazioni della nostra struttura con operatori culturali in tutto il mondo ma anche grazie a giovani artisti che credono nella qualità e nella professionalizzazione del loro lavoro per rappresentare al meglio la nostra Regione.