Due giovani appiccano incendio in un bosco, incastrati dalle fototrappole

Due giovani di Pianopoli sono ritenuti gravemente indiziati di incendio boschivo. infatti, nell’ambito della campagna anti-incendi boschivi e alla luce del protocollo d’intesa in questo ambito, tra la Regione Calabria e l’Arma dei Carabinieri nei suoi compartimenti territoriali e forestali, i militari della Stazione Carabinieri di Pianopoli unitamente a quelli della Stazione Carabinieri Forestale di Serrastretta, questa estate, hanno avviato un monitoraggio preventivo nel territorio di competenza, avvalendosi anche di dispositivi “fototrappola” occultati tra la vegetazione.

Nell’ambito di tale iniziativa, in località Carratello del Comune di Pianopoli, nell’agosto scorso si è sviluppato un incendio che ha interessato circa 1000 mq di bosco (alberi di eucalipto) e sottobosco, proprio uno dei dispositivi installati ha consentito di riprendere due giovani che, a bordo di due scooter, arrivavano sul posto ed appiccavano il fuoco in più punti dell’area.

L’acquisizione delle immagini da parte dei militari dell’Arma ed i successivi accertamenti investigativi, portavano all’identificazione dei presunti autori del reato, nei confronti dei quali il giudice per le indagini preliminari di Lamezia, su richiesta della Procura lametina, emetteva le misure cautelari dell’obbligo di soggiorno nel comune di residenza con divieto di allontanamento nonché l’obbligo della presentazione alla polizia giudiziaria. Il procedimento penale instaurato pende ancora nella fase delle indagini preliminari.