Elezioni Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi IC Tommaso Campanella di Badolato e S. Caterina Jonio

Nell’Istituto comprensivo “Tommaso Campanella” di Badolato, guidato dalla dirigente dott.ssa Susanna Mustari, si sono svolte le elezioni per eleggere i Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi dei due comuni in cui sono collocati i plessi che fanno parte dell’Istituto: Santa Caterina dello Ionio e Badolato. I ragazzi, guidati dai docenti nelle varie fasi del progetto, hanno condotto una vera e propria campagna elettorale, con tanto di liste, programmi elettorali, simboli e comizi; in un secondo tempo hanno organizzato i seggi elettorali con presidenti e scrutatori, hanno seguito le operazioni di voto e portato a termine lo spoglio.

Ad entrambe le cerimonie di proclamazione, che si sono tenute nelle rispettive sedi istituzionali, erano presenti i sindaci delle due comunità, Francesco Severino per Santa Caterina e Giuseppe Nicola Parretta per Badolato, altri esponenti delle due amministrazioni e la dirigente scolastica dottoressa Susanna Mustari.

A Santa Caterina è stato eletto Antoni Bendetto Giannini, a Badolato Elisabetta Lentini. Alla cerimonia di Santa Caterina, presso la sala consiliare, ha preso parte anche il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, che, in qualità di primo cittadino della città capoluogo, ha consegnato la fascia tricolore al baby sindaco dopo il giuramento di rito e l’inno nazionale. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Santa Caterina Severino, che ha dato massima disponibilità da parte dell’amministrazione da lui guidata, ha preso la parola il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita.

“Voi giovani siete la nostra speranza. Non abbiate timore di avvicinarvi alla politica: la politica stessa ha bisogno di voi. La politica la facciamo ogni giorno, qualsiasi scelta noi compiamo in un contesto sociale è politica, dobbiamo solo prenderne atto e agire in maniera tale da dare il buon esempio”.

A Badolato la cerimonia si è svolta presso la sede della delegazione comunale. Anche qui il sindaco Parretta ha salutato la neosindaca baby ribadendo il pieno appoggio dell’Amministrazione. Infine, gli interventi dei due piccoli eletti, Antonio Bendetto ed Elisabetta, che, emozionatissimi, hanno ringraziato tutti i loro “elettori”, impegnandosi a collaborare con tutti e, principalmente, con le rispettive minoranze.

“Un’esperienza che ha entusiasmato moltissimo i ragazzi”, riferisce la dirigente scolastica. “Questa attività si inquadra in una prospettiva di cittadinanza attiva, come previsto nelle ultime indicazioni nazionali in merito all’insegnamento dell’Educazione Civica”, continua la dottoressa Mustari. “Ho invitato i ragazzi a non aver timore di far sentire la propria voce, anche quando questa potrebbe essere fuori dal coro ma, nello stesso tempo, li ho esortati a farlo sempre in maniera democratica, abiurando ogni forma di violenza anche verbale e nel rispetto delle regole democratiche sancite nella nostra Costituzione”.

La dirigente Mustari è convinta della validità di esperienze come questa: “Insegnare ai ragazzi ad essere cittadini responsabili è uno degli obiettivi principali a cui scuola deve mirare, una sfida che non si può permettere di perdere. Come diceva nel suo intervento il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita, tra l’altro mio compagno di liceo e verso il quale nutro profonda stima, i giovano sono la nostra speranza per il futuro e per questo devono prepararsi adeguatamente a gestirlo loro, il futuro.

La scuola ha il compito di sostenerli, di formarli e io, nel mio Istituto voglio assolvere a questo compito nel migliore dei modi. Per questo ringrazio tutto il corpo docente che, giornalmente, si prende cura dei nostri ragazzi con amore e dedizione”. Ai due sindaci neoeletti e ai rispettivi consigli comunali, i nostri auguri di buon lavoro.