Elezioni Politiche 2018 – Matteo Salvini “costretto” a scegliere la Calabria per andare in Parlamento

Matteo Salvini sarà senatore per la Calabria. Il leader nazionale della Lega ottiene il seggio nella regione che, nonostante il buon risultato nazionale, lo rappresenta di meno.

Quella che può sembrare una beffa per il segretario di un partito che aveva Nord nel nome fino a poco tempo fa è ‘colpa’ di una previsione imposta dalla legge elettorale in caso di elezione in più collegi plurinominali.

Salvini era candidato come capolista in più regioni: Lombardia, Liguria, Lazio, Sicilia e Calabria. Eletto in 4 su 5 (sarebbero state 5, ma il seggio della Sicilia è stato riassegnato a Fratelli d’Italia) fino alla precedente legge elettorale Salvini avrebbe potuto scegliere per quale seggio optare.

Cosa che il Rosatellum non prevede più: infatti – per togliere arbitrarietà al meccanismo di scelta e non arrivare dopo settimane a non sapere ancora chi fosse eletto – la legge attuale prevede che al candidato eletto in più collegi si assegni il seggio relativo al collegio in cui la lista ha preso la percentuale minore. In questo caso appunto la Calabria, dove la Lega ha ottenuto il 5,87%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.