Emergenza Coronavirus: Conte chiude quasi tutto, ecco la lista delle attività necessarie

In una conferenza stampa a reti unificate nella tarda serata di sabato 21 marzo 2020, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato l’adozione di misure ancor più restrittive per fermare l’epidemia del coronavirus Covid-19.

A tutto quello già discusso nell’ultimo decreto, vanno ad aggiungersi ulteriori nette restrizioni che riguardano la chiusura degli esercizi non necessari.

«È la crisi più difficile dal secondo dopoguerra, non ci sono alternative alle misure durissime che stiamo prendendo in questi giorni», ha annunciato Conte davanti a tutta Italia. Il governo ha sottolineato che il provvedimento non prevede la chiusura di supermercati, farmacie, parafarmacie, poste. Saranno garantiti inoltre i servizi pubblici essenziali. Le nuove disposizioni sono valide fino al 3 aprile, ma con tutta probabilità saranno prorogate.

Di seguito la lista delle attività considerate necessarie e che rimarranno aperte: