Emergenza incendi in Calabria, anziano muore per salvare ricovero animali

Un uomo di 77 anni, Mario Zavaglia, è morto nel suo casolare di campagna raggiunto dal fuoco che sta imperversando a Grotteria, in provincia di Reggio Calabria.

È accaduto intorno a mezzogiorno. L’uomo, pensionato, si era recato nella sua proprietà per accudire il proprio orto in contrada Scaletta, alle falde dei monti della Limina. In pochi minuti le fiamme hanno circondato l’abitazione senza lasciare scampo all’anziano.

Solo qualche giorno fa, sempre nel reggino zia e nipete di 53 e 34 anni, sono morte per ustioni dovute all’incendio di vaste proporzioni che ha interessato l’area di San Lorenzo, un comune sulle pendici dell’Aspromonte in provincia di Reggio.

Il cadavere carbonizzato di Zavaglia é stato trovato da uno dei figli del pensionato, preoccupato per il fatto che non aveva visto rientrare il padre nell’altra abitazione della famiglia nel centro di Grotteria. La preoccupazione era accentuata dal fatto che Zavaglia non rispondeva al cellulare.

Zavaglia era rientrato nel luglio scorso da Milano, dove si era trasferito alcuni anni fa, dopo che era andato in pensione, insieme ai familiari. Quasi ogni giorno il pensionato si recava nel suo terreno a Grotteria per svolgere lavori agricoli.