Ernesto Alecci su incendio stabilimento Guglielmo Caffè

La notizia e le immagini dell’incendio scoppiato nelle vicinanze dei capannoni dello stabilimento di torrefazione della Caffè Guglielmo mi addolorano profondamente. Guglielmo rappresenta una realtà imprenditoriale e un brand che a partire dall’immediato dopoguerra, sotto la sapiente guida di Guglielmo Papaleo, ha saputo negli anni imporsi sul mercato italiano e internazionale, facendosi ambasciatore nel mondo del “Made in Calabria” di qualità, senza allontanarsi mai dai sani valori dell’imprenditoria italiana basati sulle idee, sul sacrificio, sul lavoro quotidiano.

Ai proprietari e a tutti i dipendenti di Guglielmo va la mia incondizionata solidarietà per questo atto su cui la magistratura sta indagando con la giusta solerzia, per ricostruire la dinamica e tentare di individuare gli eventuali responsabili.

Mi auguro si faccia luce al più presto su questa triste vicenda che ha colpito tutti gli abitanti di un intero territorio, che con messaggi e parole hanno fatto sentire tutta la loro vicinanza all’azienda. Per quanto riguarda l’incoraggiamento ad andare avanti e ripartire più forti di prima, conoscendo la tempra di questi imprenditori sono certo che non ci sia bisogno di esprimermi: già oggi, o comunque prestissimo, sono sicuro che il dolce aroma di caffè appena tostato proveniente dagli edifici dello stabilimento di Stalettì ricomincerà a inebriare chi percorre quel tratto di Statale 106.

Un plauso, infine, va fatto alle squadre di Vigili del Fuoco che grazie ad un prontissimo e massiccio intervento, hanno messo in sicurezza la zona, spegnendo totalmente le fiamme ed evitando che le stesse giungessero anche all’interno delle strutture, provocando danni ben più gravi.