Esplosione in un garage a Carpi: muore un 27enne calabrese, grave l’amico

Giovanni Bozzolo, 27 anni, morto e un suo amico gravemente ferito e in pericolo di vita. Questo il tragico bilancio di un’esplosione avvenuta nella serata di ieri, giovedì 23 dicembre, a Fossoli, frazione di Carpi in Emilia Romagna. Stando a quanto si apprende, un incendio avrebbe innescato una potente esplosione all’interno di un garage in via Mar Tirreno.

Bozzolo e un suo amico stavano tentando di riparare un’automobile nel garage quando, tra le 20 e le 21, una scintilla avrebbe incendiato una tanica di benzina. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e anche sanitari del 118, che hanno chiesto l’invio di un’eliambulanza per soccorrere i due feriti.

Sul posto anche i pompieri che hanno provveduto a spegnere il rogo per facilitare le operazioni di recupero dei due feriti. Giovanni Bozzolo era un professore di Matematica in servizio proprio a Carpi. Arrivava da Tropea, provincia di Vibo Valentia in Calabria. Il ragazzo aveva conseguito una Laurea Magistrale in Matematica ed era docente di Matematica e Fisica.

“C’è una sola chiave per leggere la vita, ed è l’ironia”, scriveva sulla sua pagina Facebook. Si era trasferito a Carpi lo scorso settembre, all’inizio dell’anno scolastico. Lui è morto praticamente sul colpo, carbonizzato. Il suo amico, di cui resta per ora sconosciuta l’identità, è rimasto gravemente ferito. Soccorso, è stato trasferito in eliambulanza presso il centro grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena con un’eliambulanza. Non è chiaro se l’uomo sia tuttora in pericolo di vità.