Esplosione in una caserma di Firenze, perde la vita poliziotto calabrese

Tragedia ieri pomeriggio dentro la caserma “Fadini” di Ferenze. A perdere la vita è stato un artificiere della polizia di origini calabresi. L’uomo aveva terminato il suo turno lavorativo quando è rimasto vittima dell’incidente. L’allarme è scattato poco dopo le 17.

Verso quell’ora il poliziotto, un sovrintendente capo in servizio a Firenze, Giovanni Politi, 51 anni, originario di Reggio Calabria, avrebbe dovuto terminare il proprio turno. Improvvisamente è scoppiato però un incendio cui è seguita l’esplosione che lo ha investito in pieno. Ovviamente le dinamiche dell’accaduto devono ancora essere accertate. Secondo quanto emerge, nell’ala della caserma l’artificiere era solo e nessuno l’ha potuto soccorrere immediatamente.

Sarebbe rimasto gravemente ferito subito, poi le fiamme lo avrebbero intrappolato. Dall’esterno sequenze di piccoli scoppi sono state sentite molto bene dai passanti, che si sono fermati richiamati dal fumo uscire dalle finestre oltrechè dalla presenza dei soccorritori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.