Esposto in Procura per accertare responsabilità per la morte degli anziani della casa di cura di Chiaravalle

La Cgil presenterà un esposto alla Procura della Repubblica di Catanzaro sulla vicenda della Rsa di Chiaravalle Centrale, diventata “focolaio” di coronavirus.

Lo annuncia, in un post su facebook, il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato. “Sono 15 – scrivea Sposato – le persone anziane di Chiaravalle decedute nella residenza ‘Domus Aurea’, una strage. Qualcuno dovrà risponderne alla magistratura, ai familiari ed alle proprie coscienze”.

“Presenteremo formale esposto alla Procura della Repubblica per accertare tutte le responsabilità della struttura, della Regione e del commissario ad acta che – sostiene il segretario della Cgil Calabria – hanno avocato tutti i poteri dell’emergenza Covid-19. Va monitorata costantemente la condizione degli operatori della struttura residenziale”.