Essere diversamente protagonista: Francesco Manfredi

Francesco Manfredi è la storia di un giovane (14 anni) che attraverso l’arte, la pittura, riesce a dare una lettura del suo mondo, diventandone diversamente protagonista!
E’ la storia di come il cuore sappia dare una spinta alla ragione, scardinando il concetto di quotidiana normalità e restituendoci il valore della vita. Quella fatta di angosce e preoccupazioni, dove gli schemi si mettono in discussione e si restituisce il giusto significato alla normalità dove le contaminazioni dell’anima e del cuore sono valori assoluti.

Francesco è un ragazzo “normale”, è la composizione di una vita costruita con l’attenzione e l’amore della sua famiglia, della sua mamma e del suo papà. E’ la rappresentazione positiva di quando una comunità – Catanzaro – riesce a fare esempio, sa coniugare il valore educativo della rete scolastica e quello dell’associazionismo, ma soprattutto restituisce a tutti una lezione di vita, dove la diversità, quella che nessuno conosce veramente, diventa a tutti i titoli, “preziosa” ed inclusiva.

Francesco è figlio di questa comunità, ma soprattutto è figlio di un ordinarietà – che è la vittoria della normale diversità – quando una storia è scritta con il cuore!
A Catanzaro, nella sua città, si svolgerà la “prima” Mostra di Pittura di Francesco Manfredi nei giorni dal 25 al 27 maggio, presso locali ARCA/ENEL di Piazza Matteotti, per iniziativa dell’Associazione Farinsieme con il contributo di G&G Art.

L’iniziativa è il risultato di anni di lavoro, della dedizione e della passione delle maestre di Francesco, Grazia D’Urso e Giulia Alfieri, cui va riconosciuta la capacità, in un lavoro corale, di essere riuscite ad abbattere uno schema, che è sempre un esercizio di non-cultura, catapultando la realtà nel riconoscere il protagonismo di Francesco Manfredi. Quello che si misura con la scala del valore umano, dell’essere diversamente artista nella vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.