Estorce denaro con minacce ai vicini di casa, 34enne arrestato

Settimane di terrore scandite da continue intimidazioni e minacce di morte per due coniugi del quartiere Santa Maria di Catanzaro. Fortunatamente, nonostante la paura e l’ingente danno economico, (monili in oro e denaro contante estorto per un valore complessivo di oltre 10.000 euro) la vicenda si è conclusa con l’arresto del loro “aguzzino”.

Le vittime, nel corso del mese di maggio si sono viste costrette a cedere alle richieste di denaro e di altri beni da parte di un vicino di casa: Costantino Raffaele Damiano, 34enne catanzarese, disoccupato e pregiudicato per reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione che, pertanto, è stato arrestato dai carabinieri.

Oltre a vari monili in oro del valore di circa tremila euro e a denaro contante per quasi diecimila, la coppia, in una circostanza, aveva dovuto addirittura chiedere in prestito dei soldi ad alcuni parenti per poter far fronte alle richieste estorsive. Ormai la situazione era però diventata insostenibile. A seguito della denuncia sporta da marito e moglie presso la Stazione Carabinieri di S. Maria, i militari, insieme a personale della Stazione di Lido, sono riusciti a cogliere con le mani nel sacco il giovane, il quale è stato fermato subito dopo aver riscosso dalla coppia 500 euro in contanti.

Sottoposto a perquisizione sul posto, i Carabinieri hanno rinvenuto nelle sue tasche ulteriore denaro in contanti. Il controllo, esteso poi all’abitazione dell’uomo, ha consentito il rinvenimento di un televisore, di uno smartphone, di un carnet di assegni e di 3 carte di credito, il tutto ritenuto di dubbia provenienza. L’uomo, arrestato per estorsione, a seguito delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Catanzaro, mentre quanto rivenuto nel corso della perquisizione è stato posto sotto sequestro in attesa degli accertamenti del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.