Estorsione ed usura ad un imprenditore, quattro arresti

Quattro persone sono state arrestate dai carabinieri con l’accusa di usura ed estorsione aggravati dal metodo mafioso. L’operazione diretta dalla Dda ha portato in carcere due fratelli, Antonio e Pasquale La Rosa, di 60 e 57 anni, un commercialista Domenico Fraone di 55 anni, mentre è stato posto ai domiciliari Elio Ventrice, 72enne medico in pensione.

Dalle indagini è emerso che Pasquale La Rosa avrebbe concesso un prestito da 40mila euro con un tasso di interesse mensile del 4% ad un imprenditore edile del Vibonese in difficoltà, che sarebbe stato minacciato di morte dai fratelli La Rosa e dall’ex medico qualora non avesse restituito le somme dovute.

L’imprenditore sarebbe stato avvicinato anche dal commercialista Fraone, che a fronte di un corposo prestito da 200mila euro da restituire entro un anno – con tassi mensili che variavano tra il 6% ed il 7% – si sarebbe addirittura fatto intestare il titolo di proprietà di un’abitazione, libero da ogni vincolo.

L’imprenditore avrebbe infatto firmato un contratto di compravedita nel quale si impegnava a cedere una struttura a Tropea qualora non avesse pagato il debito.