Expo2020, la CCIAA di Catanzaro all’apertura della fiera mondiale in vista delle iniziative per le imprese della provincia

L’apertura ufficiale di Expo Dubai 2020 – avvenuta con un anno di ritardo causa Covid – ha visto la presenza della Camera di Commercio di Catanzaro, impegnata nell’attivare una rete di contatti e strumenti utili alle imprese della provincia intenzionate a competere sui mercati internazionali.

L’Ente, rappresentato dal Commissario straordinario Daniele Rossi, ha partecipato anche all’inaugurazione del padiglione Italia, avamposto nazionale all’interno della manifestazione mondiale crocevia degli scambi commerciali che caratterizzeranno i prossimi anni: «Dubai rappresenta l’occasione migliore per ripartire dopo la crisi da Covid-19 – ha spiegato Rossi -. Ed è un evento importante per le nostre imprese che possono così presentarsi a investitori e clienti che manifestano particolare interesse per le produzioni calabresi, in molti casi molto apprezzate in Medio-Oriente e nel Sud-Est asiatico.

Expo è quindi una porta d’accesso ai mercati che ancora il sistema delle imprese calabrese fatica a esplorare, per questo motivo abbiamo avviato un programma di accompagnamento all’export in collaborazione con la Camera di Commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti».

Le imprese del settore agroalimentare della provincia di Catanzaro che hanno risposto alla manifestazione d’interesse pubblicata dall’Ente camerale nei mesi scorsi, infatti, dal 7 al 9 novembre prossimi saranno protagoniste di Speciality Food, fiera annuale che si tiene a Dubai e che quest’anno è parte delle iniziative a corollario di Expo.

Il contributo messo a bando, però, non prevede solo un contributo a copertura del 90% delle spese di partecipazione alla fiera, bensì include il servizio di interpretariato generale; l’assistenza di personale qualificato nel corso della manifestazione fieristica; 6 mesi di promozione per ogni azienda con l’assegnazione di un manager commerciale residente a Dubai per la promozione dei prodotti delle aziende aderenti; un ufficio di rappresentanza per 6 mesi a Dubai presso la sede della Camera di Commercio Italiana negli EAU; l’organizzazione di cooking show dedicati durante le giornate di fiera e l’inserimento delle aziende all’interno della Piattaforma B2B Digital Export per 6 mesi.

«Formazione e accompagnamento – ha concluso Rossi – sono le due direttrici principali per sostenere un incremento reale, strutturato e di lungo periodo dell’export calabrese. Il canale avviato negli Emirati Arabi fa il paio con quello che proprio in questi giorni sta prendendo forma con la Turchia: ci sono realtà economiche che guardano alle nostre imprese con interesse, non possiamo perdere l’occasione di mostrare al mondo cosa sappiamo fare. Ecco perché esorto le imprese della provincia di Catanzaro a interessarsi ancora di più a ciò che la Camera di Commercio promuove e quindi a partecipare alle iniziative».

Nell’occasione, a Dubai Rossi ha incontrato anche il sottosegretario di Stato agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova, con cui ha avuto modo di confrontarsi sulle iniziative poste in essere dalla Camera di Commercio di Catanzaro per il sostegno all’internazionalizzazione delle imprese.