FAI Catanzaro – Presentate le giornate di primavera dedicate a Mimmo Rotella

_DSC0067Arriva la primavera, è tempo di riscoprire la passione per la cultura e le bellezze del territorio. Ritorna il tanto atteso appuntamento con le Giornate Fai di Primavera che ogni anno danno la possibilità di conoscere luoghi che solitamente non si possono visitare e scoprire aspetti inediti di posti straordinari.

La delegazione FAI (Fondo Ambiente Italiano), guidata da Gloria Samà, ha presentato la 24° edizione delle Giornate di Primavera all’interno del museo Marca. A conferma della grande sinergia creatasi per questo evento, in conferenza stampa sono intervenuti:  Gabriella Celestino, vice-sindaco di Catanzaro; Rocco Guglielmo, presidente della Fondazione “Mimmo Rotella”, della Fondazione “Guglielmo” e direttore artistico del museo MARCA; Sergio Magarelli, direttore della filiale della Banca d’Italia di Catanzaro; Pierluigi Mancuso, direttore generale della SACAL-Aeroporto Internazionale di Lamezia Terme; Francesco Odierno, direttore delle Poste di Catanzaro; Anna Russo, direttore dell’Accademia di belle Arti di Catanzaro, Gloria Samà, capo delegazione FAI Catanzaro.

Il prossimo weekend del 19 e 20 marzo sarà dedicato a “I luoghi e le opere di Mimmo Rotella”, in concomitanza con il decennale della scomparsa del Maestro del décollage. Un’occasione per celebrare le opere e i luoghi presenti in città e nella provincia che ricordano l’artista e per creare un percorso che permetta al maggior numero di persone di comprenderne la ricerca estetica. L’evento è suggellato da un annullo filatelico realizzato dal comune di Catanzaro e durante le Giornate di Primavera sarà, inoltre, disponibile. grazie al contributo della Fondazione Rotella, una speciale cartolina, a tiratura limitata, il cui ricavato andrà alla raccolta fondi del FAI.

Il percorso vedrà coinvolti numerosi luoghi: il museo Marca, la Casa della Memoria di Mimmo Rotella, il palazzo della Banca d’Italia, il palazzo delle Poste Italiane, l’Aeroporto Internazionale di Lamezia Terme. Si ringrazia anche l’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) per le attività che si svolgeranno all’interno dell’Aeroporto di Lamezia Terme. A far da guida ai visitatori, anche in lingua inglese e francese, ci saranno come ogni anno gli Apprendisti Ciceroni, vale a dire gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori delle scuole di Catanzaro e provincia: Scuola Media Statale “G. Casalinuovo” di Catanzaro; Liceo Scientifico “E. Fermi”; Liceo Classico “F. Fiorentino” di Lamezia Terme; Liceo Classico “P. Galluppi” di Catanzaro; ITC “Grimaldi – Pacioli” di Catanzaro; IC “Pascoli – Aldisio” di Catanzaro; Liceo Scientifico “L. Siciliani” di Catanzaro; Liceo Scientifico “A. Guarasci” di Soverato; Istituto Comprensivo “G. Sabatini” di Borgia.

DETTAGLI

MARCA – Museo delle Arti di Catanzaro: esposizione dedicata a Mimmo Rotella con opere provenienti da una collezione privata, allestita dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro (Tommaso Palaia e Bruno Schiafone). Saranno messi a disposizione dischi incisi dall’artista e particolari film che lo ritraggono. Sarà anche possibile visitare la collezione permanente presente all’interno del museo con opere di Antonello de Saliba, Battistello Caracciolo, Mattia Preti, Andrea Cefaly e Francesco Jerace.

Casa della Memoria: visite guidate all’interno di quella che è stata la casa natale di Mimmo Rotella, da lui stesso allestita nel 2005, che ospita un’esposizione permanente dei lavori del Maestro e alcuni esemplari di modelli di cappelli creati dalla madre. Nell’atelier di moda della madre, modista, Mimmo Rotella ha mosso i primi passi, accostato i primi colori e affinato la sensibilità che lo ha portato ad essere un’icona dei movimenti d’Avanguardia in Italia.

Banca d’Italia: visita alla collezione d’arte della Banca che conta opere di artisti calabresi, tra cui Rotella, tutte realizzate tra fine ‘800 e prima parte del ‘900.

All’interno del palazzo della Banca d’Italia sarà allestito uno stand dell’Accademia di Belle Arti, curato dalla prof.ssa Simona Caramia, dove alcuni studenti (Nicola Bevacqua, Yana Kozhemyakina, Simona Massara, Antonio Tolomeo) esporranno creazioni legate alla memoria di Rotella. Sarà proiettato un video, curato dal prof. Claudio Cosentino dell’Accademia, in cui è inserito anche il trailer del film “Rotella Fuori Posto” di Eugenio Attanasio.

Gli Apprendisti Ciceroni illustreranno inoltre la progettazione del palazzo della Banca d’Italia, assegnata nel luglio del 1964 all’architetto Saul Greco (Catanzaro,1910 – Esfahan, 1971), professore della Facoltà di Architettura a Roma, già progettista nel capoluogo calabrese della sede ANAS (1955), dell’Ospedale Civile (1955), del Palazzo dell’Amministrazione Provinciale (1956), del Palazzo e della Galleria Mancuso.

Palazzo delle Poste: visita del “Mural” realizzato da Mimmo Rotella nel 1949, che sarà oggetto di un prossimo restauro da parte del Comune, a cura dall’architetto Giulia Brutto.

Aeroporto Internazionale di Lamezia Terme: valorizzazione dell’opera “Ikarus” (1999) di Mimmo Rotella, ispirata al mito del volo di Icaro, esposta all’interno della stazione aeroportuale, che si inserisce in un importante e poco conosciuto percorso nelle collezioni d’arte dell’Aeroporto. L’aeroporto il non luogo per eccellenza diventa luogo di diffusione di cultura.

Tra le iniziative a supporto dell’evento si segnalano:

  • Cerimonia di apertura presso la Banca d’Italia con la presenza del direttore della Filiale di Catanzaro e le autorità della città.
  • Presentazione presso la sede centrale delle Poste di Catanzaro della cartolina, su cui è rappresentata l’opera “La tigre” (1962), con relativo annullo commemorativo.

 ORARI

Catanzaro: Sabato 19 e Domenica 20, ore 9.00 – 13.00 / 15.30 – 19.00

Aeroporto di Lamezia Terme: Sabato 19, ore 9.00 – 13.00 / 15.30 – 19.00 Domenica 20 ore 9.00 – 13.00

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.