Frammenti di plastica nel Pandoro Melegatti ritirato dal mercato. Allerta del Ministero della Salute

Un lotto di pandoro Melegatti è stato richiamato dagli scaffali per un possibile rischio fisico per i consumatori a causa della possibile presenza di corpi estranei.

Come spiega l’avviso di richiamo, pubblicato dal Ministero della salute sul proprio portale dedicato agli “Avvisi di sicurezza e ai Richiami” di prodotti alimentari da parte degli operatori, il ritiro dai negozi del pandoro Melegatti è stato disposto per una possibile presenza di pezzi duri di plastica nell’impasto.

Nello specifico, il richiamo, disposto dallo stesso produttore in via precauzionale in attesa di verifiche, riguarda un singolo lotto di Pandoro Originale Melegatti venduto però in due diverse modalità. L’avviso di richiamo del Ministro del salute, datato 11 novembre, riguarda infatti sia “Il Pandoro Originale 750g” sia “Il Pandoro Originale 740g Prodotto di aspetto e/o forma e/o struttura non perfetta”.  

Si tratta però dello stesso lotto, il numero 210917, prodotto da Melegatti 1894 S.p.A. nel proprio stabilimento di Via Monte Carega e San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona, in confezioni da 740 o 750 grammi ciascuna, con data di scadenza o termine minimo di conservazione fissato al 30 aprile 2022.

A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda per chi avesse già acquistato il pandoro con il lotto sopra indicato, di non consumare il prodotto e di riportarlo presso il punto vendita dove è stato comprato. Per ulteriori informazioni è possibile contattare Melegatti allo 0458951444 o mandare una email al servizio clienti dell’azienda.