Francesco Stirparo, casaro per tradizione

Tutti i catanzaresi lo conoscono e lo salutano chiamandolo confidenzialmente Ciccio. Lui è Francesco Stirparo, titolare dell’omonimo caseificio con sede a Steccato di Cutro. Di indole mite, ogni settimana, nei mercatini rionali di Pontepiccolo, Catanzaro Lido, Santa Maria e Mater Domini, delizia i palati dei clienti con prodotti freschi e di indiscussa qualità.

La storia del suo caseificio inizia intorno al 1960, da una splendida intuizione di Salvatore Stirparo, suo padre, che diede vita – in un periodo in cui fare impresa in Calabria non era certamente facile – ad un’attività di produzione di formaggio e ricotta, sfruttando l’allevamento dei suoi ovini e bovini.

“La produzione di oggi – commenta Ciccio – è figlia di una continua ricerca del miglioramento qualitativo che privilegia i valori e i sapori di una volta. Nelle nostre lavorazioni permangono intatti i procedimenti e i segreti tipici del lavoro artigianale dei pastori, che conservano le caratteristiche, esaltano la specificità e l’unicità dei prodotti, tramandando la tradizione dei sapori intensi della Calabria”.

“Il nostro caseificio – prosegue – si estende su una superficie di 1200 mq e lavora circa 80 quintali di latte al giorno, producendo una vasta gamma di prodotti in grado di soddisfare la richiesta diversificata del cliente. Una serie di macchinari all’avanguardia e una rete di distribuzione ben organizzata permettono un veloce confezionamento del prodotto e la consegna diretta in molte zone della Calabria, del nord-Italia e all’estero. Il pecorino rappresenta il core business aziendale. Oltre ai formaggi normali e speziati (pepato, rucola, olive, pistacchio, noci, pepe nero, tricolore, fieno, buccia d’arancia.) forniamo quotidianamente ricotte (fresche, salate, affumicate e pepate), mozzarelle, formaggio di capra e di mucca, burrino e provola di latte. Le forme di formaggio vengono vendute intere, oppure in porzioni messe sottovuoto rispettando tutti gli standard qualitativi e di igiene”.

“Dal 2017, – aggiunge – produciamo anche pecorino crotonese DOP nelle sue varianti (fresco, semiduro e stagionato) realizzato unicamente con latte di pecora intero proveniente dalla zona d’origine”.

Il caseificio è dotato di importanti certificazioni quali: Made in Italy 100% prodotto italiano, IFS Food, BRC FOOD certificated, DOP e AFDO. Nel 2020 è entrato a far parte del Registro eccellenze italiane.
Insomma, Ciccio offre davvero una bella immagine della Calabria moderna e laboriosa di oggi che merita di essere apprezzata e sostenuta.