Gagliato, Crotone in A, Tropea e altre note

 La Trasversale delle Serre ha molti nemici, il primo Soriero che fece lo svincolo; seguito da Censore e Tassone che remavano contro.

 Ora si aggiungono alcuni arruffapopolo di Gagliato, famosa metropoli, i quali tirano fuori un’altra volte pile e piloni e progetti megagalattici di realizzazione secolare, pur di ostacolare la sensata proposta del Comitato: ammodernare la Provinciale per Turriti, con i pochi soldi che effettivamente ci sono.

 Ovvero, sento tossire, e mi chiedo quale essere vivente stia emettendo tale suono. Non pensate a male, sono gli agitatori di Gagliato, tutti esseri umani.

***

 Il Crotone è in A, la Reggina in B, il Cosenza speriamo… e ora non fate gli spocchiosi intellettuali; se lo fate, posso scegliere se limitarmi al mio consueto disprezzo, o tenervi una lezione di ore sull’atletica nella Grecia Classica, Crotone in specie. Mi contento di informarvi che Aristocle venne soprannominato Platone perché aveva le spalle più larghe degli altri della palestra: altro che depressi menagramo di quelli che tanto piacciono a RAI Calabria: e non mi fate fare nomi, se no dopo uno ne devo nominare altri due parimenti iettatori: tale, difatti, è l’usanza.

 Dunque dobbiamo seguire il Crotone nelle sue imprese in A. Secondo me, i Comuni, le Province e soprattutto la Regione devono intervenire concretamente, cioè con €, a sostegno del Crotone, della Reggina, speriamo del Cosenza, e delle altre realtà importanti, tra cui spicca la nostra Volley di Soverato.

 Non mi venite a dire che lo vietano la legge e un decreto dell’imperatore Diocleziano, se no mi metto a ridere come un pazzo da ora a lunedì mattina.

***

 A proposito di Regione, il Consiglio, all’unanimità, ha votato un indirizzo di sostegno alla candidatura di Tropea a capitale della cultura 2022; ho subito fatto sapere ai miei omologhi del Gruppo di lavoro che plumas y palabras el viento las lleva, e che quindi, anche in questo frangente, non bastano solenni e commosse dichiarazioni, e servono fatti tangibili, e anche €.

***

 Ma la Regione è impegnata nel realizzare un grandioso “spot” pubblicitario, affidato al Muccino; bene, però c’è l’unico non impegnato in questa situazione è Muccino, il quale ha ricevuto l’incarico un mese fa, e ancora non ha prodotto un bellissimo nulla; e siccome oggi si contano li 25 del mese di luglio forse, la muccinesca pubblicità gioverà alle vacanze di Natale, o di Pasqua 2021, ma certo non a quelle di Ferragosto 2020.

 Io sono l’ultimo dei poveracci, ma se metto assieme teatro di qualità in tre giorni e senza (letteralmente!) un soldo, vi assicuro che con 17.000 € (notate la cifra) a quest’ora di propaganda pro Calabria avrei inondato l’Italia.

 Ringrazio Emmaus che il 22 mi ha chiesto un anticipo de “I muri e le anime” che daremo il 31 a Squillace; e i valenti attori Ljdia Musso, Angela Varì, Pino Vitaliano; e la musicista Maria Melody Veraldi.

 Ci vediamo il 31 a Squillace; poi, sorpresa, il 9 a Soverato.

***

  A proposito di 2021, è nella primavera del prossimo anno che, forse, arriveranno ALCUNI POCHI dei soldi europei promessi dall’UE e assicurati da Conte tra gli applaudi dei plauditori e caudatari: cioè, tra nove mesi, una gestazione. Se arrivano gli altri, sarà in sette anni: anni. Una parte modesta è a fondo perduto; un pacco di soldi sono a debito; e per di più quasi tutti vogliono il MES, cioè un altro debito per pagare il debito.

 Se tra i lettori ci sono economisti e dottori in scienze delle finanze, mi correggano. Se no, vuol dire che ho ragione io.

***

 Io ho quasi sempre ragione. Ieri ho scritto su Soveratoweb che i veri colpevoli sono i superiori della caserma dello spaccio, e stamani sento che i vertici provinciali sono stati “rimossi”, cioè cacciati a calci nel sedere. È il meno che possa capitare, per la culpa in vigilando.

***

 A proposito – scusate – di fondoschiena, i banchi a rotelle della bella statuina Azzolina pare costino, chi dice 300, chi 470 €… stavo per scrivere pro capite, ma poi mi sono ricordato che la testa non c’entra, e la cosa interessa meno nobili parti dell’anatomia umana. Certo che, a 300 o 470 € a banco, si deve trattare di delicati deretani di principesse imperiali!

***

 ve l’hanno mai detto, gentili lettori, che a settembre in Soverato si vota per il sindaco? Cucù, sèttete!  L’attuale maggioranza si ricandida; altri, non si sa. Il locale centro(destra) fa come lo spot di Muccino: a Natale. Tranquilli, verso la fine di agosto verranno un lombardo o un lombardizzato, o entrambi, e troveranno 14… beh, 7 sfaccendati per una lista bastano; e giusto a mezzogiorno meno un quarto della scadenza. Come il signor de Lapalisse, che un quarto d’ora prima di morire era ancora vivo.

 Il centro(destra), elegantemente, è stramorto da molto tempo prima: politicamente parlando, s’intende. Corporalmente, auguro a tutti loro di campare altri cent’anni; e non sarà certo l’attività politica quella che ne consumerà le energie fisiche ed intellettuali.

Ulderico Nisticò