Gambizza un 51enne a colpi di pistola fuori dalla discoteca, calabrese arrestato in Toscana

Ha tirato fuori la pistola al culmine di una lite e lo ha colpito ad un gamba. È accaduto all’ingresso di una delle discoteche più frequentate dalla Toscana, il Vanilla di Monteriggioni, in provincia di Siena. L’uomo, un calabrese di 54 anni Francesco Costantino, è stato arrestato dopo una breve fuga da parte dei carabinieri mentre il ferito, 51 anni, di origini siciliane, è stato trasporto all’ospedale di Siena dove non è stato ricoverato. La prognosi è riservata ma non è in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione, la lite sarebbe scoppiata per il mancato pagamento delle pulizie fatte dalla moglie della vittima che ha chiesto il dovuto. Ma gli investigatori non escludono che l’episodio possa ricollegarsi a un regolamento di conti per ‘vecchie questioni mai risolte’. Tra i due, a quanto pare, c’erano vecchie ruggini.

Che sono riemerse durante la serata: i due, infatti, hanno iniziato a litigare. La discussione si è spostata all’esterno del locale, davanti a molte persone. Qui il 54enne ha estrato la pistola, sparando verso il “rivale” e colpendolo per tre volte alle gambe. Dopo averlo ferito e lasciato a terra nel sangue, è salito in auto ed è scappato. Ma i carabinieri di Poggibonsi, intervenuti immediatamente, lo hanno rintracciato poco dopo con addosso ancora la pistola, detenuta illegalmente. L’uomo è stato quindi arrestato ed è accusato di tentato omicidio, lesioni e gravi e detenzione illegale di arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.