Giocavano a carte senza mascherina, chiuso circolo e presenti multati

Erano ammassati su due tavoli a giocare a carte, per giunta senza mascherina. Mentre tre persone somministravano agli “avventori” bevande e alimenti. È quanto hanno scoperto i carabinieri di Corigliano Rossano che, a seguito di un controllo, hanno deciso di sanzionare i presenti e chiudere il circolo ricreativo.

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno sospeso l’attività di un circolo ricreativo che era rimasto aperto in violazioni delle basilari disposizioni vigenti in tema di contenimento del Covid-19.

Nello specifico i militari della Sezione Radiomobile di Corigliano Calabro con i colleghi della Sezione d’Intervento Operativo di Vibo Valentia e alla polizia locale di Corigliano-Rossano, hanno fatto irruzione in un circolo ricreativo nella frazione di Schiavonea.

I Carabinieri hanno quindi identificato i presenti, mentre la Polizia locale ha effettuato tutti i controlli delle autorizzazioni amministrative. È stato quindi scoperto che nessuno dei presenti fosse socio del circolo.

Tutti i presenti sono stati multati di 400 euro per le violazioni riscontrate, mentre per tre di loro è scattato la multa maggiorata per recidiva. Al titolare, invece, oltre le multe, è stata applicata anche la sanzione accessoria con la quale l’attività del circolo è stata sospesa, in attesa che la Prefettura di Cosenza decida sul periodo di chiusura dell’attività.