Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate al Musmi di Catanzaro

Come ogni 4 Novembre si festeggia la Giornata dell’Unità Nazionale e delle forze Armate e, per l’occasione, il Musmi di Catanzaro ospita le esibizioni della banda musicale di Gerace in uniforme storica, quella fatta di giacca blu con tantissimi bottoncini dorati pronti a scendere sul petto, lunghe code bordate di rosso e quell’altrettanto lungo pennacchio bianco che fa da padrone sul cappello nero.

Arrivano da lontano i musicisti, risalgono la salita erbosa fino al piccolo anfiteatro all’interno del Parco della Biodiversità mediterranea di Catanzaro –che ospita anche il Musmi- e, con tutti i loro strumenti musicali, raccontano la Storia d’Italia. Fa da cornice un tramonto dalle tinte magiche. Tutto si tinge di rosso, come i raggi di quel sole che si prepara a salutare il giorno. Nell’aria ballano le note dell’Inno pontificio, della Radezky March, dell’Inno del Re delle due Sicilie, della marcia Flik Flock, della leggenda del Piave, della marcia Reale d’Italia, della pace armata, di armi e brio, della fedelissima, di Prata d’eroi e, per finire, dell’Inno di Mameli.

Succede che, tra le note, ci si sente almeno per un’ora tutti profondamente italiani e profondamente calabresi. Perché per conoscere la Storia della propria Patria non si può non conoscere quella della propria terra, la Calabria, scenario di scontri e incontri di civiltà che l’hanno resa parte integrante e viva della grande Storia.

A conclusione dello spettacolo musicale, reso ancor più suggestivo da quello spicchio di paesaggio scelto come location, tra il verde del prato e le chiome alte che solleticano il cielo, si esibisce il 5° Reggimento fanteria Aosta di Messina, regalando alle orecchie di chi ascolta la dolcezza del jazz e la leggerezza dei flauti che si mescolano ai più decisi tamburi. Il pubblico applaude e, con il battito di un palmo contro l’altro, accompagna i militari che vanno via, insieme alla sera.

Floriana Ciccaglioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.