Giovane calabrese strangola e uccide la fidanzata, studiavano Medicina all’Università di Messina

Tragedia stamattina a Furci Siculo (Messina). Una giovane donna è morta strangolata dal compagno con cui conviveva. Ad allertare i carabinieri sarebbe stato lo stesso assassino. Secondo quanto si apprende, l’uomo, studente di medicina e originario di Vibo Valentia, avrebbe soffocato la donna, Lorena Quaranta, 27 anni originaria di Agrigento, al termine di una lite e poi in stato confusionale avrebbe allertato il 112.

La tragedia si è consumata in un appartamento in via delle Mimose, una zona residenziale alla periferia del paese. L’assassino si chiama Antonio De Pace. Sul posto sono intervenuti gli investigatori e il medico legale.

La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta coordinata dal Procuratore Maurizio de Lucia. L’uomo adesso si trova al Policlinico di Messina, dove è sorvegliato dai militari dell’Arma. Anche la giovane donna studiava Medicina all’Università di Messina.