Giovane motociclista muore contro le barriere, sette indagati

E’ stata chiusa l’inchiesta sulla morte del giovane Giampiero Tarasi, 33 anni, che l’8 marzo scorso è finito con la sua moto sulle barriere in cemento che chiudono l’accesso ad una parte del centro storico di Cosenza, lungo corso Vittorio Emanuele.

Le barriere sono state poste su quella strada a causa degli smottamenti che si sono registrati nell’area e che non è stato possibile, a causa della mancanza di finanziamenti, mettere in sicurezza in tempi brevi. Quella sera è stato vano il soccorso prestato al giovane.

La Procura di Cosenza aveva aperto subito un’inchiesta per accertare se fossero state adottate le giuste misure precauzionali e di sicurezza per segnalare la presenza delle barriere.

E sarebbero state evidenziate delle negligenze. Da qui la notifica dell’avviso di chiusura delle indagini a cinque dirigenti comunali e a due imprenditori.