Giovane sbranata da cani a Satriano, allevatore rischia il processo: indagata anche una donna

Si terrà il prossimo 27 settembre l’udienza preliminare per Pietro Rossomanno, il pastore accusato dell’omicidio di Simona Cavallaro, la giovane di Soverato aggredita e uccisa da un branco di cani il 26 agosto del 2021 a Satriano, in provincia di Catanzaro.

La ragazza si era recata nell’area pic nic della pineta Monte e qui – secondo l’accusa – sarebbe stata aggredita e uccisa da un branco di cani da guardia di proprietà di Rossomanno.

L’uomo ora è accusato dei reati di omicidio colposo, di introduzione e abbandono di animali e di invasione e occupazione abusiva di terreni.

Insieme a lui la procura ha indagato anche una donna, Maria Procopio, 68 anni di Satriano, accusata anche lei di invasione e occupazione abusiva di terreni.