Giovane ucciso con un colpo di coltello all’addome, disposta autopsia

Proseguono a ritmo serrato le indagini dei carabinieri del nucleo operativo di Serra San Bruno per far luce sull’omicidio di Bruno Lazzaro, 27 anni, ucciso ieri sera con un colpo di coltello all’addome. I carabinieri hanno proceduto ad interrogare l’altro giovane che trovava in macchina con la vittima il quale ha solo raccontato che il 27enne è stato aggredito da altri giovani che non avrebbe riconosciuto. Pochi, dunque, gli elementi raccolti grazie al testimone oculare del delitto.

La vittima è giunta in ospedale a Vibo ma per lui non c’è stato nulla da fare. La Procura di Vibo Valentia ha disposto l’autopsia che è ancora in corso. Il delitto potrebbe inquadrarsi nella guerra di mafia fra i clan Loielo ed Emanuele che da anni insanguina le Preserre vibonesi. Il fascicolo d’indagine potrebbe quindi presto transitare dalla Procura di Vibo Valentia a quello della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.