Giovane ucraina sposa ottantenne per permesso di soggiorno, denunciati

mani-anzianoOttantenne lui, trentaquattrenne lei. La coppia, però, secondo i carabinieri della compagnia di Vibo Valentia, si era sposata nel 2013 solo per convenienza. Acquisire il permesso di soggiorno, quindi, la scopo del matrimonio tra l’anziano e la donna di nazionalità ucraina. Gli sposi sono stati denunciati alla Procura della Repubblica della città calabrese per i reati di falsità commessa da privato in atto pubblico e violazioni della normativa sull’immigrazione. I carabinieri della stazione di Pizzo Calabro avevano avviato le indagini qualche mese fa e l’esito degli accertamenti, avvalorati da testimonianze, avrebbe consentito di appurare che la cittadina extracomunitaria e l’uomo, dopo aver contratto matrimonio, pur dichiarando di convivere sotto lo stesso tetto, vivevano in appartamenti diversi. La giovane straniera, anzi, intratteneva da tempo una relazione con un altro uomo più giovane del marito. Per la donna saranno avviate le procedure che porteranno alla revoca del permesso di soggiorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.