Giovedì 20 dicembre presso la Casa Circondariale di Siano di Catanzaro la premiazione dei presepi realizzati dai detenuti

Si terrà giovedì 20 dicembre, con inizio alle ore 15,30, presso la Casa Circondariale “Ugo Caridi” di Siano di Catanzaro, la cerimonia di premiazione dei presepi realizzati dai detenuti che hanno partecipato al concorso “Il Messaggio dei presepi”.

L’iniziativa, giunta ormai alla quarta edizione, rientra nell’azione “Il Natale, fraternità senza barriere”, con l’obiettivo di permettere che non solo la solidarietà, ma anche arte e cultura entrino in tutte le componenti della società, senza alcuna esclusione o pregiudizio ed è frutto della ormai costante collaborazione che sta portando buoni frutti nel percorso di rieducazione dei detenuti, tra l’Associazione nazionale di promozione sociale Consolidal, ente del Terzo Settore, Sezione di Catanzaro, presieduta dall’arch. Teresa Gualtieri, e la Casa circondariale diretta dalla dr.ssa Angela Paravati.

Grazie a questo evento, anche quest’anno lo spirito natalizio entrerà dentro la Casa circondariale di Catanzaro e regalerà agli “ospiti”, un pomeriggio diverso, all’insegna del calore della solidarietà. Sono, infatti, i detenuti, che già da alcuni mesi lavorano intensamente a realizzare i presepi, i protagonisti del concorso, portatori del loro carico di umanità, delle proprie storie personali che si accompagnano all’intensa voglia di riscatto per cui si impegnano esprimendo i valori positivi di cui sono portatori e guardando ad un futuro e prospettiva di vita diversi. Al centro dell’attenzione saranno ovviamente, anche i loro meravigliosi e significativi presepi con i quali hanno inteso esprimere le loro emozioni, le loro speranze.

Si tratta, perciò, di una manifestazione che attraverso l’arte e la cultura vuole lanciare, senza pregiudizi e quindi barriere, un messaggio di inclusione e integrazione per concretizzare la speranza di una seconda possibilità a quanti dimostrano con l’impegno e la sensibilità di guardare davvero a questa prospettiva.