Girifalco – Focus sulla sclerosi multipla all’Istituto tecnico “Ettore Majorana”

locandina informamenteInformare e sensibilizzare: è questo l’obiettivo del focus sulla sclerosi multipla in programma per venerdì 16 ottobre alle ore 17.30 nella sala video conferenze dell’Istituto tecnico “Ettore Majorana” in via dei Glicini a Girifalco. All’incontro, promosso dal Comune di Girifalco insieme all’associazione “Progetto Vita Onlus”, parteciperanno molti ospiti. Dopo i saluti del sindaco di Girifalco, Pietrantonio Cristofaro, e del presidente della Provincia, Enzo Bruno, sarà il presidente di “Progetto Vita Onlus”, Luciano Rizzello ad offrire un’importante testimonianza sul tema. Subito dopo prenderanno la parola l’assessore comunale alle Politiche Sociali, Elisabetta Sestito, l’assessore comunale alla Sanità Nando Cosco, il Magnifico Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Aldo Quattrone, e l’assessore regionale alle Politiche sociali, Federica Roccisano. Il focus di sensibilizzazione è, ovviamente, aperto a tutta la cittadinanza. Fondamentale sarà, inoltre, la partecipazione del personale che opera nel mondo della sanità ad ogni livello.
elisa sestito“Abbiamo deciso di promuovere questo focus insieme all’associazione “Progetto Vita Onlus” – ha detto l’assessore comunale alle Politiche Sociali, Elisabetta Sestito – perché riteniamo sia nostro dovere stare vicini alle persone affette da questa patologia e alle loro famiglie. Questa iniziativa, pensata come il primo step di un percorso da compiere insieme all’associazione “Progetto Vita Onlus” e alle istituzioni, vuole portare alla luce i piccoli-grandi progetti, le storie e i percorsi di vita delle tante persone che affrontano una malattia così complessa e imprevedibile. La presenza del Magnifico Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Aldo Quattrone, consentirà di focalizzare l’attenzione sul quadro prettamente medico-scientifico della patologia, mentre la partecipazione dell’assessore regionale alle Politiche Sociali, Federica Roccisano, sarà utile per approfondire ed individuare le esigenze dei soggetti affetti da sclerosi multipla nel contesto sociale in cui vivono”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.