Giudizi poco lusinghieri sulla città di Soverato


soverato_notte-720x405L’Estate è una gran bella stagione. I colori sono intensi e vivi. Le passeggiate per le vie della città sono quotidiane. Il sistema lungomare è molto frequentato. Il mare Ionio spessissimo è una tavola. Gustarsi un buon gelato è una prassi. Mangiare una buona pizza. Non è una novità. Incontrarsi sul lungomare, discutere, ridere, ricordare con gli amici è naturale. Attraversare il sistema lungomare in bici è aerobico. Leggere un quotidiano, o collegarsi al sito Soveratoweb o Soveratiamo è facilissimo. Soverato è una città accogliente da gennaio a dicembre. La città di Soverato è bella anche quando piove o il cielo è ombroso. D’estate contemporaneamente una brezza marina, un cielo azzurro, ti stimola a fare un tuffo e una bella nuotata nel acque splendide del mare Jonio. A Soverato non a caso ci vivono tante belle famiglie. Non è stato simpatico, da Soveratano, prendere atto di una semantica nota a firma di un gruppo di adulti sul modus vivendi di Soverato. La libertà, per noi soveratani è un orgoglio da difendere sempre. La nota di gruppo ha espresso, giudizi non lusinghieri sulla città di Soverato, e sul relativo comportamento sociale dei suoi residenti. Per un’opportuna informazione riteniamo che la nota dott. Bonaccorsi e altri, è dovuta forse …… ad un colpo di sole. A Soverato fa sicuramente caldo. La storia, la socialità che città continua ad avere ci consente di sostenere che la città di Soverato non è un ambiente culturale, etico, geomorfologico, bigotto perché è abitato da uomini e donne culturalmente corretti. Peccato che il dott. Bonaccorsi abbia deciso di lasciare Soverato …… può sempre ritornarci.

Enrico Vaccaro
Cittadino di Soverato


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *