Giudizio sul Draghi forse Uno

 Mario Draghi è presidente del consiglio dal 13 febbraio 2021, quindi da 18 mesi; e, fino a giovedì, vantava una maggioranza numerica senza paragoni nella stor… ahahahahahah, nelle cronache d’Italia: tutti, ma proprio tutti, tranne la Meloni.

 Ebbene, la situazione attuale della fatal Penisola è la seguente:

– Italia ultima tra le economie europee;

– Inflazione ufficialmente all’8-9%, quindi sicuramente più alta: alla faccia del supergenio della finanza;

– Povertà e disoccupazione;

– Produzione scarsissima;

– Piano di ripresa e (che sarà mai?) e resilienza, sbandierato ogni giorno e attuato mai; ovvero, parafrasando Clemenceau sui generali, l’economia è una cosa troppo seria per lasciarla fare agli economisti con 12 lauree e 24 master;

– Soldi europei che non arrivano;

– Lavori pubblici che non si fanno, anzi nemmeno iniziano;

– Sbarchi di clandestini a pioggia;

– Delinquenza e violenza dilaganti: alla faccia della Lamorgese in particolare;

– Italia di fatto in guerra senza che nessuno ce lo dica;

– Politica estera inconsistente: alla faccia di Di Maio;

– Gas russo che diminuisce di quantità, e gas americano e algerino eccetera che pagheremo molto di più;

– Follie tipo ius scholae (povero latino!) e droga libera;

– E aiutatemi a dire.

 E qualcuno mi aiuti a dire se Draghi e soci possono vantare un qualsiasi argomento positivo. Io, non ne vedo.

 E non vedo nemmeno una seria alternativa.

Ulderico Nisticò