I Francescani in Calabria, sette frati decapitati il 10 Ottobre 1227 in Marocco

Suscita sempre più interesse, non solo nel mondo ecclesiastico, il libro “I Francescani in Calabria” a cura di Leonardo Di Vasto (Edizioni Aicc Castrovillari) Associazione Italiana di Cultura Classica, delegazione di Castrovillari, pagine 222.

Il volume raccoglie i contributi di studiosi del Francescanesimo, Giuseppe Russo, che esamina alcuni importanti aspetti biografici di frate Pietro, fondatore nel 1220 del Protoconvento Francescano di Castrovillari; Ippolito Fortino che racconta la tragica sorte dei sette frati calabresi decapitati il 10 ottobre 1227 a Ceuta in Marocco; Luca Parisoli, che esamina la figura del Francescano Angelo Clareno (XXX-XIV secolo), che trovò nella geocultura calabrese un conforto e un riparo, Alessandro Saraceni, che presenta un Francescano musicista vissuto nel XVII secolo, frate Daniele originario, con ogni probabilità, di Castrovillari, Maria Paola Borsetta, che recupera e illustra preziosi documenti relativi al convento di San Francesco d’Assisi di Rossano, che vanno dal 1570 al 1824.

La Delegazione dell’Aicc, che è nata a Castrovillari da 35 anni, intende celebrare l’Ottocentenario della fondazione del Protoconvento con questo libro, che si aggiunge alle diverse altre sue pubblicazioni di volumi come: Felice Stama (a cura di), Alessi. Testimonianze e frammenti, Leonardo Di Vasto (a cura di), Vincenzo Di Benedetto: il filologo e la fatica della conoscenza, AA. VV., Studi in onore di John Trumper per il suo settantacinquesimo genetliaco; Giuseppe Russo, La Certosa di San Nicola di Castrovillari e i suoi documenti (sec. XXV-XVIII) usciti di recente.

Il curatore dell’opera, Leonardo Di Vasta, nella sua premessa precisa: “L’auspicio dell’Associazione Aicc è che il libro I Francescani in Calabria possa essere di stimolo a nuove ricerche idonee a far luce sul ruolo svolto, a livello, oltre che religioso, sociale, economico e culturale, dai Francescani e sul contributo da loro dato all’evoluzione della società calabrese”. Plauso per la pubblicazione dell’opera è stato espresso dal Vicepresidente del Sindacato Libero Scrittori Italiani, sezione Calabria, Luigi Stanizzi, che consegnerà una copia del libro “I Francescani in Calabria” alla biblioteca De Nobili di Catanzaro.