Ic Bianco di Sersale attivo anche durante le feste natalizie

Nonostante le festività natalizie l’Ic G.Bianco di Sersale continua ad operare perseguendo taluni dei suoi obiettivi: inclusione, sport e divertimento infatti sono stati raggiunti la scorsa serata laddove più di trenta studenti sono stati coinvolti nella piccola manifestazione goliardica e sportiva denominata “imparare divertendosi”. Promotore della giornata e dell’evento è stato il prof. di Scienze Motorie Sonny Barbuto che affiancato dal sempre dinamico Dirigente scolastico Roberto Caroleo è riuscito a coinvolgere non solo altri docenti, tra i quali i prof. Antonio Saturnino (Matematica) ed Antonio Mazza (Tecnologia) ma anche molti discenti che hanno regalato emozioni agli spettatori, passando al contempo un pomeriggio all’insegna dello sport e dell’aggregazione sociale.

L’evento è stato caratterizzato da una partita di calcio a 5 tra i docenti ed il preside da una parte di campo, supportati da un calcettista del Locri , da un Oss del Policlinico Germaneto e da due alunne che praticano calcio ad 11 ovverossia Carlotta Sacco e Marta Falbo, e dagli allievi del suddetto Istituto dall’altra: la gara, giocata in condizioni meteo davvero sfavorevoli, pioggia, vento e meno due gradi, è stata comunque apprezzabile sul piano tecnico ma soprattutto importante dal punto di vista inclusivo: la formazione dei ragazzi scesi in campo ha dato filo da torcere ai più esperti docenti che solo sul filo di lana sono riusciti ad avere la meglio; al di la del risultato finale che certamente non interessava a nessuno la manifestazione e’ stata particolarmente apprezzata dai genitori e dai compagni dei ragazzi protagonisti ed e’ terminata con una “rimpatriata” dinanzi alla classica pizza.

La serata culinaria e’ stata “abbellita” non solo dai saluti e dagli auguri in diretta via whatsapp del calcatore del Benevento Pietro Iemmello ma finanche dalle note di chitarra del giovane Mauro Perri frequentante la I A che ha dato prova delle sue abilità musicali. Il Dirigente Roberto Caroleo sempre pronto ed aperto a queste manifestazioni ha trovato conforto ancora di più in un corpo docenti pronto a tutto pur di far risuonare positivamente il nome dell’Istituto comprensivo della cittadina della presila catanzarese e si augura che nella manifestazione finale dell’anno scolastico possa partecipare quasi tutto il paese. La scuola non è solo libri e didattica..la scuola e’ soprattutto inclusione, competenze ed empatia..perche’ senza empatia non c’e’ apprendimento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.