Idee promozionali per Badolato

Ho in serbo da parecchi anni le idee promozionali per il nostro paese che qui di seguito sottopongo alla Vostra gentile attenzione. Le propongo adesso, spinto dall’incoraggiante successo del primo BADOLATO DAY del 29 e 30 giugno 2019. Secondo me, a breve-medio e lungo termine è necessario realizzare:

1 – ASSOCIAZIONE AMICI DI BADOLATO verso gli AMBASCIATORI DI BADOLATO NEL MONDO

Tale associazione potrebbe fare ciò che nessun’altra associazione ha potuto o voluto fare finora. Consiste nel realizzare, curare e gestire il cosiddetto “turismo degli affezionati” da me sollecitato già nell’agosto 1974 con l’articolo INTELLETTUALI A BADOLATO (pubblicato da IL TEMPO di Roma), quando era consuetudine avere persino amici-turisti che venivano con noi a fare le serenate (guidate da Cenzu u Billiu, Cenzu u Longu e altri amici canterini). Ho rilanciato invano tale proposta nell’estate 1982 quando ero bibliotecario comunale incaricato (nel primo periodo) e avevo finalmente concretizzato la stampa di due depliant (opuscolo del Comune e pieghevole della Proloco) “Badolato 4 Dimensioni” con lo slogan “Con il turismo rafforzi la pace nel mondo” (che è stata, è e sempre sarà la finalità di ogni mia idea ed iniziativa).

Come si può realizzare l’Associazione AMICI DI BADOLATO ?… Iscrivendo in un elenco Coloro i quali  vogliano aderire ad un Progetto di Amore e di Affetto verso il paese (in particolare il borgo) e la sua gente. Questi Amici si devono impegnare a conoscere meglio la nostra storia e i nostri costumi fino ad arrivare a diffonderli nel mondo ovunque loro vivano. Quando avranno dimostrato di essere veramente “affezionati” a Badolato possono essere nominati (con delibera comunale) AMBASCIATORI DI BADOLATO NEL MONDO.

Un esempio di “Amici di Badolato” assai attivi sono i cosiddetti neo-badolatesi come ad esempio Peter Zentner di Berna, decano dal 1987, il quale abita nella Jusuterra, è innamorato di Badolato e della Calabria e studia persino il nostro dialetto! Come non considerare, oltre che cittadina anagrafica, anche  grande Amica di Badolato e nostra Ambasciatrice la “Badolatese” Catherine Rosinski che si prende cura del verde pubblico, dell’ambiente, della campagna e dei gatti di Badolato borgo? Oppure la vicentina documentarista Imelda Bonato che sta dedicando non anni ma decenni e tanti video a Badolato e alla Calabria. E così via.

Essendo comunque un’associazione di volontariato, gli Amici di Badolato (iscritti nei registri dell’Anagrafe comunale o semplicemente nei registri dell’Associazione) sono tenuti a comunicare le loro iniziative di diffusione delle caratteristiche nel resto d’Italia e all’estero. Possono godere di un avanzamento a punti, a seconda del maggiore e migliore lavoro di diffusione pro Badolato, ricevendone riconoscimenti morali scritti a firma del sindaco e del presidente dell’associazione (o soltanto di questi), ma anche gratificazioni varie. Come ad esempio, sconti commerciali e doni vari.

Infatti, gli Amici di Badolato e gli Ambasciatori di Badolato nel Mondo potranno avere una speciale “Carta d’Identità” che darà loro diritto a sconti nei negozi che aderiranno all’iniziativa ed altre gratificazioni in natura offerti da aziende o privati. Questo è, in linea di massima, il paradigma delle motivazioni dell’Associazione Amici di Badolato, che, ovviamente, dovrà avere uno Statuto riconosciuto, con delibera, dal Comune. Amici ed Ambasciatori faranno parte integrante della Comunità badolatese, con tutto il rispetto e l’affetto che si deva ad un proprio familiare. E saranno molto meglio che “cittadini onorari” !!!

2 – RAFFORZARE IL BADOLATO DAY

Dovrebbero essere iscritti di diritto come “Amici di Badolato” e  (in particolare, se particolarmente attivi) nominati AMBASCIATORI DI BADOLATO NEL MONDO le persone che hanno cognome Badolato, Badolati o altre varianti, poiché si presume che costoro abbiano antica origine proprio nel nostro paese.

Inoltre si tratta di rafforzare, con la collaborazione di tutti indistintamente, il BADOLATO DAY in modo tale che tutte le strutture ricettive e le associazioni possano essere occupate e utilmente lavorare per la migliore riuscita di tale Festa dei Badolato a Badolato, pensando che il turismo del cognome possa produrre buoni effetti ed affetti (come in verità produce, vista la esperienza del Lanciano Day del 2003) per altri periodi dell’anno. Non perdendo di vista il fatto che tutto ciò è un esempio per altri Comuni e che tali iniziative sono un ottimo strumento di visibilità mediatica e di simpatia effettiva ed affettiva verso Badolato.

3 – BADOLATO DAY  WORLD ovvero designare UN GIORNO DELL’ANNO PER PENSARE A BADOLATO

Con l’emigrazione da una parte e con la veloce laicizzazione dall’altra, pare che non ci sia un giorno preciso in cui tutti i badolatesi sparsi per le vie del mondo (come afferma LA RADICE) pensino, ovunque si trovino, a Badolato. Forse prima c’era la Festa del Patrono o la Festa della Madonna della Sanità. Ma, che io sappia, i badolatesi (dentro e fuori i confini comunali) non hanno una data che sia la loro “festa nazionale” o il giorno in cui rivolgere mente e cuore a Badolato, celebrando la Comunità gli antenati, i caduti e la nostra storia.

Perciò, l’Amministrazione Comunale potrebbe indire elezioni per decidere tutti insieme o a maggioranza quale debba essere il BADOLATO DAY WOLRD, il giorno di Badolato che valga per tutto il mondo. Una elezione vera e propria, ufficiale come un qualsiasi “referendum” che indichi nella scheda la data di 10 giornate (indicate da un informale sondaggio pre-elettorale) e lasciando un rigo libero per un giorno alternativo. La data che raccoglierà più voti sarà il BADOLATO DAY WORLD valido, appunto,  per tutti coloro che, nel mondo, vogliano sintonizzarsi al pensiero di Badolato e celebrarlo ovunque siano.

Decisa la data con il risultato democratico-elettorale si farà in modo che questa giornata venga considerata, con delibera comunale, la nostra “Festa di Comunità” con tutti gli accorgimenti e le iniziative del caso.

Questi, pregiatissimi, i tre punti da realizzare prima possibile, sicuri che Badolato e i Badolatesi saranno migliori insieme agli Amici di Badolato, agli Ambasciatori, ai cognomi Badolato e a chiunque altro voglia amare questo paese e questa gente.

Ringraziando per la gentile attenzione, resto disponibile a lavorare per la messa a punto di tali iniziative. Porgo a tutti cordiali e distinti ossequi.

Mimmo Lanciano