Il 6, 7 e 8 Maggio in scena al Teatro del Grillo di Soverato “Spartacu Strit Viù”

Conosciamo la strada che percorriamo tutti i giorni? E la strada di oggi è uguale a quella di ieri? E’ possibile che un mito della storia antica, come Spartacus, abbia in comune con uomini e donne del nostro tempo luoghi, aneddoti, oggetti, amicizie, morti? E’ impensabile affermare che la parabola umana e di lotta di Spartacus sia simile a quella di tanti nostri contemporanei, se non di noi stessi? Il carattere di queste domande potrebbe proseguire all’infinito, aprendo tentativi di risposta inimmaginabili.

E allora, scendiamo sulla strada. Non una strada qualunque, ma “”La Strada””: la strada della morte, la SS 106 Jonica, che collega Reggio Calabria a Taranto. Una strada che diventa il pretesto per parlare di schiavitù, di sogni, di incontri umani, di paesaggi, di incidenti, di Beautiful, di mar Jonio, di lotta e di politica.

Un racconto drammaturgico che si intreccia alla vera vita e alla lotta di Franco Nisticò, politico calabrese, dove non esistono personaggi, ma solo storie universali, storie che accomunano i giovani e gli anziani, i classici e i moderni, il passato e il futuro. La vita e la morte. Sulla strada.” Si ricorda l’obbligo di indossare la mascherina di tipo FFP2

SPARTACU STRIT VIU’
scrittura scenica Francesco Gallelli, Luca M. Michienzi
con Francesco Gallelli
regia Luca Maria Michienzi
scene e costumi Anna Maria De Luca
produzione Teatro del Carro

DATE
6 | 7 | 8 maggio 2022
ORARIO
6 e 7 maggio ore 20:45
8 maggio ore 18:00

Durata 65′ senza intervallo