Il Comune di Squillace festeggia i neo-maggiorenni

L’Amministrazione comunale di Squillace (CZ) ha promosso la prima edizione della “Festa dei Neo-Maggiorenni” che avrà luogo martedì 29 dicembre 2020 alle ore 17,30 nella Casa delle Culture in Piazza Duomo. Il manifesto (firmato dall’assessore alla Programmazione e al Turismo, Franco Caccia, e controfirmato dal sindaco Pasquale Muccari) così evidenzia: “La Comunità di Squillace saluta con gioia quanti nel corso del 2020 sono diventati Maggiorenni. Il compimento del 18° anno rappresenta un momento importante per la vita di ognuno di noi su cui, spesso, non si riflette a sufficienza”. Per tale festa, che verrà ripetuta ogni anno, è stato preparato un apposito logo formato dal numero 18 iridato, sormontato da una corona e legato da un nastro tricolore.

Ad ogni neo-maggiorenne verrà fatto dono, tra l’altro, di un opuscolo della Costituzione Italiana e della Carta dei diritti dell’Unione Europea. Verranno letti i messaggi augurali dell’onorevole Mara Carfagna, vice-presidente della Camera dei Deputati e del deputato torinese Osvaldo Napoli, i cui genitori erano nativi di Squillace, città che la scorsa estate gli ha conferito la cittadinanza onoraria. L’evento della “Festa dei Neo-Maggiorenni” è inserito nel progetto “Squillace-Day” voluto con delibera della Giunta comunale n. 88/2020.

Domenico Lanciano (responsabile dell’Università delle Generazioni e promotore della prima “Festa nazionale dei Neo-Maggiorenni” lanciata con la trasmissione TV “Italia Sera” di Rai Uno il 18 novembre 1983) loda l’iniziativa del Comune di Squillace ed augura ai festeggiati di diventare cittadini esemplari e leaders di civismo etico quale è sempre più necessario per affrontare le sfide di civiltà nell’attuale globalizzazione, non dimenticando i valori e la cultura della propria Terra che ha dato al mondo idee e personaggi fondamentali per il progresso del mondo.
L’Università delle Generazioni invita tutti i sindaci calabresi a voler realizzare l’evento dell’ingresso dei loro giovani concittadini nella maggiore età, un passaggio tanto strategico quanto delicato e degno di un saluto sociale.

Domenico Lanciano