Il giuramento delle SS nell’ufficio del sindaco di un paese calabrese

Un manifesto nazi-fascista nell’ufficio del sindaco. Possibile? A quanto pare, immagini alla mano, sì. Siamo a Condofuri, paesino costiero della provincia di Reggio Calabria di 5 mila anime. Il sindaco del paese è Tommaso Ilara, eletto il 10 giugno 2018 con la lista civica Rilanciamo Condafuri.

Il manifesto, con tanto di croce celtica, è una copia del giuramento del battaglione italiano delle Waffen SS, braccio militare delle Schutzstaffel; insomma, delle truppe non tedesche che si unirono alle forze di occupazione e che furono responsabili, insieme ai nazisti, di numerose atrocità durante la Seconda Guerra Mondiale e in particolare durante la Resistenza.

Il sindaco Ilara riceve i cittadini nel proprio ufficio, quindi, con alle spalle in bella vista un poster che inneggia a un reparto nazista fra una croce, un distintivo decorato con le insegne di un reparto militare e un quadretto a sfondo religioso. Il manifesto è evidentemente su quella parete da almeno tre mesi, visto che è ben visibile nel video in cui il sindaco fa gli auguri di Natale ai suoi cittadini. Ancora oggi, 12 marzo, è visibile nella foto profilo di Facebook del sindaco. (open.online)