Il saluto “commosso” a Franco Riga dalla sua missione “Pulsante” in Catanzaro Marina

La lunga attesa per il rientro di Franco Riga nella sua “amata” Catanzaro Marina, poi tanto amore in quel muoversi di Amici e parenti tutti, nel rendergli un cordoglio cos’ sentito insieme a tutta la sua Famiglia.
Gli Artisti Uniti di “Missione “Pulsante” hanno voluto donare alla Città di Catanzaro, unitamente alle intenzioni dei familiari, qualcuno dei momenti di preghiera del rito “cristiano” celebrato da Don Rino Grillo nella Chiesa di Maria SS. di Porto Salvo, gremita di presenze anche istituzionali con quella del Prof. Franco Cimino, il tutto condivisibile sulle pagine facebook e vari gruppi catanzaresi: Sei di Marina Se, I Marinoti Mortali, Sei di CatanzaroSe, Catanzaro Village e tanti altri…

Vogliamo scrivere e inviargli i nostri pensieri del cuore , sottolinea il Presidente John Nisticò, fedele al buon Franco in quei “sogni” da realizzare, formulando con tutti coloro che si impegneranno in opere di mera “unione” e saggia condivisione anche “social”, come lo stesso Franco usava fare senza risparmiarsi “scatti” di autentica memoria:

di VALENTINA VONO
Quando devi dare l’ ultimo saluto ad un amico è sempre una cosa straziante, ti senti vuoto, impotente, sembra di vivere un momento surreale, ma poi tanta gente, i fiori, le lacrime, ti spezzano il cuore e lì capisci che sia stato tutto vero.

Caro Franco, pochissimo tempo fa erano tanti i messaggi sui social di gente che si complimentava con te per la mostra che hai organizzato con amore e dedizione. Sei stato capace di fermare il tempo con scatti che profumavano di una Catanzaro marina “Antica”. Improvvisamente tutto è cambiato e i tanti messaggi sono diventati di cordoglio per la tua dipartita. Non serve oggi dilungarsi in discorsi che purtroppo non cambiano le cose, ma io volevo ringraziarti per la tua semplicità, l’ umiltà di un uomo buono che non dimenticherò mai ed ogni volta che suoneranno le note del brano “Amami Amami” guarderò il cielo e penserò sempre a quanto ci siamo divertiti quella sera d’ estate a cantarla insieme. Ora non mi resta che mandarti un bacio e salutarti con un Arrivederci.
Per Sempre Valentina

di SANDRO RIPPA
Un onda di amore per i suoi scatti fotografici in bianco e nero, che hanno dipinto volti e movimenti pulsanti di Anima ed interiori visioni. La fotografia di Riga, suscita la nostalgia di inappagata sete di emozioni e di ricordi, oramai merce rara in un mondo sempre più svuotato di valori e di scatti inestinti verso il vero. La sua opera, intrisa di ampie vedute verso la comunione di caratteri umani autentici, ci pone l’obbligo morale ed artistico di una sua rilettura attenta e profonda, come nuova leva per le future generazioni. Il suo movimento artistico sensibile, scevro da storture illusorie e vaghe, proietta l’astante visitatore che guarda al suo repertorio, verso scenari di un vissuto a portata di mano, che accoglie nel suo grembo spaccati della sua gente immersa nelle sue radici millenarie. I suoi scatti danno un senso al famigliare volto della sua terra ferita ed abusata, con un rilievo prorompente, in contrappasso, di una bellezza disarmante e fedele. La bellezza di carne di vento, e di mare, fusa nel gioco realista di un bianco e nero, contenitore esaustivo e vivifico dell’esistenza nel suo procedere, nonostante il disincanto e l’oblio.

“Non ti dimenticheremo mai” Artisti Uniti Missione “PULSANTE”:
BRUNA BITTONI, TINA PALLARIA E MARVIN, SANDRO RIPPA E JOLANDA DE LUCA, JOHN NISTICO E VALENTINA VONO.