In Calabria il ricorso al Reddito di Cittadinanza è il più alto d’Italia

«Nella prima parte dell’anno il reddito delle famiglie ha beneficiato della ripresa del mercato del lavoro, ma ha continuato ad essere rilevante anche il contributo dei trasferimenti a favore dei nuclei in condizioni di fragilità economica».

Lo rileva la Filiale di Catanzaro della Banca d’Italia nel periodico rapporto sull’andamento dell’economia in Calabria.

«In Calabria – prosegue Banca d’Italia – il ricorso al Reddito di cittadinanza e alla Pensione di cittadinanza è superiore al resto del Paese: a giugno 2022 le famiglie beneficiarie sono state circa 78.000 (di cui 5.600 percettori di pensione di cittadina), pari al 9,8 per cento di quelle residenti in regione (4,5 per cento in Italia e 9,1 per cento nel Mezzogiorno)».