“In Calabria sarà una stagione estiva boom”

«Tanti italiani e tanti stranieri hanno scelto la Calabria per questa estate. Se le prenotazioni saranno confermate, e se ne arriveranno altre, sarà una stagione boom».

È quanto ha dichiarato il presidente della Regione, Nino Spirlì, in occasione di un incontro con gli albergatori e operatori del turismo, al quale ha preso parte anche il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, che si è svolto nel pomeriggio di ieri nel Museo del Mare di Tropea.

Presenti l’assessore al Turismo della Giunta regionale, Fausto Orsomarso, il sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, e il presidente di Federalberghi Calabria, Fabrizio D’Agostino.

«Noi – ha aggiunto Spirlì – ci crediamo moltissimo e finalmente l’Italia ha un ministro del Turismo che crede profondamente nella ripresa dell’Italia attraverso questo settore. La Calabria ha una vocazione turistica di cui tanti hanno parlato per decenni ma che, alla fine, nessuno ha davvero portato avanti».

«Qui, la cosa più importante – ha spiegato ancora il presidente – non è aspettarsi l’aiuto dal governo, dall’Europa o dalla Regione. È invece importante che ci credano gli imprenditori e i giovani con un progetto, con una proposta di impresa turistica. Perché l’imprenditoria turistica è quella che può arricchire la Calabria».

«Abbiamo una grande ricettività garantita da hotel, b&b e palazzi patrizi; c’è una forte proposta enogastronomica, con ristoranti e punti di degustazione di eccellenti prodotti. Ma dobbiamo diventare competitivi: il turista, quando va via da qui, deve potersi collegare con un sito web per poter ricevere il prodotto che ha assaggiato a Tropea o nelle altre località calabresi».