In possesso di un coltello e di due tirapugni, 40enne denunciato

La scorsa settimana, gli Agenti della Polizia di Frontiera Aerea hanno bloccato un passeggero di 40 anni, residente in provincia di Cosenza, in procinto di imbarcarsi sul volo Lamezia – Bergamo delle 15:20.

Le apparecchiature elettroniche al varco delle partenze hanno rilevato all’interno dello zaino del passeggero degli oggetti che richiedevano ulteriori approfondimenti.

I poliziotti presenti sul posto, hanno condotto l’uomo nell’Ufficio di Polizia per procedere alla perquisizione personale che ha consentito di rinvenire due noccolieri tirapugni di metallo ed un coltello a serramanico con una lama di 14 cm. L’uomo non è stato in grado di giustificare il possesso delle armi trovate in suo possesso.

Il personale dell’Ufficio Operativo della Polizia di Frontiera di LameziaTerme, dopo le formalità di rito, hanno proceduto a deferire l’uomo all’Autorità Giudiziaria per detenzione illegale di armi ed a sequestrare il coltello e i due tirapugni.

Ancora una volta il dispositivo di sicurezza predisposto dalla Polizia di Frontiera dello scalo aereo lametino si è dimostrato efficiente.

Tale ultima attività è il frutto di una serie di accurati servizi di vigilanza che si aggiunge alle altre operazioni effettuate negli scorsi mesi, a testimonianza del minuzioso e attento lavoro della Polizia di Stato in servizio presso l’Aeroporto di Lamezia Terme.